BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sul Sentierone la mostra di #iosonogiacomo, sensibilizzazione sul disagio psichico foto

Dall'11 al 17 marzo sul Sentierone la mostra che chiude la campagna di sensibilizzazione sul disagio psichico #iosonogiacomo, voluta dal Gruppo Aeper e finanziata dalla Fondazione della Comunità Bergamasca.

Giunge al termine la campagna di sensibilizzazione sul disagio psichico #iosonogiacomo desiderata dal Gruppo Aeper e finanziata dalla Fondazione della Comunità Bergamasca: dal’11 al 17 marzo sul Sentierone di Bergamo sarà possibile visitare la mostra allestita come atto conclusivo del percorso.

#iosonogiacomo è stata la prima vera campagna condivisa da tutto il Gruppo Aeper: ha rappresentato il tentativo di raccontare una parte significativa della cultura e del lavoro delle realtà del gruppo, con l’obiettivo ambizioso ma necessario di portare l’attenzione sul tema della malattia mentale.

È stata una grande sfida per la delicatezza del tema affrontato, per l’esposizione sui mass media, per il coinvolgimento reale di un intero territorio. Le oltre 180 persone che hanno voluto far parte di questo importante progetto di sensibilizzazione, hanno riconosciuto l’urgenza di affrontare il tema della salute mentale come questione che oggi ci riguarda tutti, purtroppo, sempre più da vicino. Ognuno di loro ha contribuito concretamente alla diffusione di questo messaggio, dei temi e dei progetti legati ad #iosonogiacomo.

Hanno prestato il proprio volto alla campagna: Elena Carnevali Senatrice del Pd, Giorgio Gori Sindaco di Bergamo, Maria Carolina Marchesi Assessore alle Politiche sociali, Loredana Poli Assessore all’Istruzione, sport e tempo libero, e i consiglieri Roberto Amaddeo, Niccolò Carretta, Fabio Fracassi, Alessandra Gallone e Denise Nespoli.

E poi l’attore Omar Fantini, il calciatore Cristian Raimondi, la pedagogista Francesca Valla (Tata Francesca) e i giornalisti delle testate locali: Andrea Valesini, Dino Nikpalj, Fabiana Tinaglia, Omar Serantoni e Isaia Invernizzi di l’Eco di Bergamo, Sergio Agazzi del Corriere della Sera, Max Pavan di Bergamo TV.

Grazie alla collaborazione con la Scuola d’Arte Andrea Fantoni di Bergamo è stato realizzato un percorso con più di 120 studenti e diversi professori: i ragazzi/e hanno conosciuto da vicino progetti dell’Area Salute Mentale di Aeper e si sono interrogati sul tema del disagio psichico per farne arte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.