BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ecco il circuito Lombardia Running: c’è anche la Pico Trail di Strozza

Cinque gare prelibate, sparse sul territorio lombardo, coi caratteri del vero skyrunning, unite in un circuito approvato da Csen Outdoor e firmato Valetudo, che durerà da maggio fino a novembre. Ecco svelato il circuito Lombardia Running 2016 by Valetudo, che, giunto alla terza edizione, sarà valevole come campionato regionale a tappe Csen Outdoor.

Ma, prima di soffermarsi sulle varie tappe, vale la pena restare in argomento campionati Csen, perché c’è una grande novità. In Lombardia, quest’anno, sono stati messi in palio altri titoli di skyrunning, sia regionali che italiani. Sarà la valtellinese Pizzo Stella Skyrace, che presenta l’emozionante salita all’omonima vetta a quota 3163 m, ad assegnare il campionato italiano nazionale individuale Csen di skyrunning.

Il campionato lombardo per società Csen, invece, verrà disputato sui ripidi crinali del Resegone, in occasione della Creste Resegone Skyrace. Il campionato regionale a tappe Csen, che coincide con le cinque gare del circuito Lombardia Running, verrà poi spalmato su un arco di tempo piuttosto ampio, che si estende da maggio fino alla seconda metà del mese di novembre.

Ma quali sono le gare selezionate?

Accanto ad alcune manifestazioni già sede del circuito Lombardia Running by Valetudo, vi sono alcuni interessanti nuovi innesti. Calendario alla mano, le new entry risultano essere i primi due appuntamenti del criterium, che riguardano le province di Sondrio e Brescia. Si tratta di manifestazioni storiche, parte integrante degli annali della disciplina.

Quattro Passi in Casa Nostra – Sondalo (So)
Ad aprire il sipario sul circuito Lombardia Running sarà la Quattro passi in casa nostra, in programma a Sondalo (So) il 22 maggio. Una skyrace di 23 km e 1600 m d+ spalmati su due salite (a cui si aggiunge lo strappo iniziale) e due discese altrettanto impegnative. Insomma… non proprio quattro passi, ma una vera sky immersa nel parco nazionale dello Stelvio, per di più a inizio stagione, quando la forma non è ancora ottimale: un banco di prova perfetto per saggiare le proprie forze.

Mezza del 4 Luglio – Corteno Golgi (Bs)
Sarà già estate, sulle Orobie camune, al secondo appuntamento del circuito. Non ha bisogno di troppe presentazioni la Mezza del 4 luglio a Corteno Golgi (Bs) in programma il 3 luglio: 23 km e 1600 m d+ che hanno fatto, insieme alla maratona del cielo, la storia delle sky.

ZacUp, Skyrace del Grignone – Pasturo (Lc)
Sul finire dell’estate, le Grigne faranno da palcoscenico alla terza tappa, la Zacup, in programma il 18 settembre a Pasturo (Lc). I runner, sul percorso di 27,5 km e 2600 m d+, saliranno in vetta al Grignone. Con i suoi 2410 m di altitudine, è la cima Coppi dell’intero circuito, che offre (a chi non abbia velleità di vittoria) un panorama su Prealpi, Alpi e Triangolo Lariano.

Bellagio Skyrace – Bellagio (Co)
Un altro mese di attesa e, il 23 ottobre, in provincia di Como, sarà il turno della Bellagio Skyrace: 27,6 km e 1850 m d+. Bellagio, affacciata sul lago, tra ville e giardini, sarà sede di partenza e arrivo della sky organizzata dal campione mondiale Franco Sancassani, che allena i ragazzi del canottaggio anche sui sentieri della gara (la corsa in montagna è parte integrante della loro preparazione). Una gara tutta da vivere, sia per la prestigiosa location lacustre, sia per la vista che regala il monte San Primo.

Pico Trail – Strozza (Bg)
Novembre segnerà poi la fine del circuito, la cui ultima prova è in programma a Strozza (Bg) il 20 novembre. A fare da protagonisti, alla Pico Trail, il territorio e la cucina della valle Imagna. Una gara di 16 km e 1350 m d+, che presenta un minor dislivello e una più breve distanza rispetto a tutte le altre tappe, al fine di garantirne lo svolgimento in sicurezza anche in previsione di una situazione meteorologica a carattere invernale. La Pico Trail è diventata ormai sinonimo di buona cucina. Chi vi partecipa non lo fa solo per il piacere di correre o di portare a termine il circuito. Lo fa per il dopo gara, con il pranzo a base di casoncelli e il clima di festa che indica il finale di stagione, quando solitamente, dopo mesi fitti di appuntamenti con la corsa, si tirano i remi in barca (anche se non siamo a Bellagio), pensando agli sport invernali o al riposo.

Eccola, dunque, analizzata nelle sue cinque prove, la gustosa terza edizione del circuito Lombardia Running by Valetudo, con Racer e Serim main sponsor dell’evento. Un circuito strettamente legato alla federazione: Csen, attraverso questo evento sportivo, intende svolgere un’importante attività di promozione dello skyrunning. “Tutte e cinque le prove – sottolinea Giorgio Pesenti, responsabile regionale Csen per la Lombardia e presidente della Valetudo Skyrunning Italia – presentano le caratteristiche tecniche delle vere skyrace. Il circuito, che interessa le province di Sondrio, Brescia, Lecco, Como e Bergamo, e ha una durata da maggio a novembre, ci permette di realizzare una buona e duratura attività promozionale della disciplina”.

È stato proprio Giorgio Pesenti a ideare i tre campionati Csen di skyrunning: “Ho conseguito l’incarico in Csen – spiega – per onorare la memoria di Darietto Busi. Era lui a portare avanti con entusiasmo i progetti di promozione del nostro sport. In quest’ottica, nel 2016, sono nati il campionato lombardo a tappe, il campionato nazionale individuale e il campionato lombardo per società”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.