BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lav Bergamo, stop alla sperimentazione su animali per alcol, fumo e droga

“Aiutali a uscirne”. Con questo slogan sabato 12 e domenica 13 marzo, LAV Bergamo scende in piazza con una petizione nazionale per chiedere la fine dei test delle sostanze di abuso, come fumo, alcol e droghe, condotti sugli animali.

“Aiutali a uscirne”. Con questo slogan sabato 12 e domenica 13 marzo, LAV Bergamo scende in piazza con una petizione nazionale per chiedere la fine dei test delle sostanze di abuso, come fumo, alcol e droghe, condotti sugli animali.

La petizione può essere firmata ai tavoli LAV allestiti a Bergamo in viale Papa Giovanni XXIII (zona Hotel Cappello d’oro) dalle 10 alle 18.

Nonostante gli effetti dannosi di fumo, droghe e alcol sulla specie umana siano noti da decenni, in Italia queste sostanze d’abuso vengono ancora testate su topi e ratti, quasi sempre senza anestesia, spiega Lav.

Motivo per il quale chiede il divieto definitivo di questi test crudeli e scientificamente infondati, anche nel rispetto del Decreto legislativo n°26/2014 che prevede dal 1° gennaio 2017 il bando all’uso di animali per effettuare i test sulle sostanze d’abusoE’ sconcertante che vizi umani come alcol, fumo e droghe siano ancora testati su animali, che non bevono né fumano e, pertanto, non potrebbero nemmeno abusare di queste sostanze. Si tratta di un approccio alla ricerca criticabile sul piano scientifico e, prima ancora, sul piano etico: basti pensare all’elevato grado di sofferenza che i test effettuati sugli animali comportano. Considerati i dati epidemiologici a disposizione e le investigazioni con metodi alternativi, la sperimentazione animale è un pretesto per testare presunti rimedi alle dipendenze con il solo risultato di arricchire le tasche di chi li produce, senza tutelare davvero chi abusa di fumo, alcol e droghe, in primo luogo i ragazzi e le categorie più deboli.

Ai tavoli informativi di Lav sono anche disponibili le uova di Pasqua LAV, in cioccolato fondente del commercio equo e solidale, grazie alle quali si può sostenere lo sviluppo di tecniche di ricerca innovative senza animali e creare nuovi posti di lavoro”, dichiara la LAV.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.