BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Brembo, i freni del futuro sulla Apple Car

I freni Brembo saranno montati sull'auto del futuro: l'Apple Car alla quale sta lavorando da tempo l'azienda di Cupertino.

Più informazioni su

I freni Brembo saranno montati sull’auto del futuro: l‘Apple Car alla quale sta lavorando da tempo l’azienda di Cupertino.

Il progetto Titan dovrebbe essere pronto per il 2020, ma in pista sono scese le aziende migliori e tra queste la Freni Brembo. A suggerire la Brembo a Cupertino è stato Sergio Marchionne, ad di Fca, che alcuni giorni fa ha consigliato ad Apple di affidarsi ai leader del settore e non muoversi in troppa autonomia.

“Siamo stati chiamati a collaborare con Apple allo sviluppo della loro idea”, ha dichiarato Matteo Tiraboschi, vice presidente esecutivo di Brembo, al Corriere della Sera. Tutto il progetto rimane naturalmente avvolto nel mistero. Se del prototipo della Google Car si conoscono forme, obiettivi e progetti, dell’auto Apple l’unica certezza è l’affitto di un ex stabilimento Pepsi a Sunnyvale, nella Silicon Valley.

Siamo stati interpellati anche da altre aziende digitali come Google e Microsoft”, ha aggiunto Tiraboschi, come a confermare che il centro ricerca della Brembo non abbia nulla da invidiare ai grandi colossi della Silicon Valley. Brembo, infatti, è leader nella Formula 1, MotoGP e nelle sportive del settore motociclistico e automobilistico. L’ultima novità è l’impianto frenante totalmente elettrico, privo di componenti idraulici.

“Lo abbiamo testato su una Porsche 911 e permette di ridurre di circa il 40 percento lo spazio di arresto”, ha spiegato Tiraboschi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.