BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sportiello e quei dribbling di troppo, per Paletta e de Roon errori sciagurati

Sportiello 5: non ha quelle grosse colpe sui gol subiti, ma si prende due rischi enormi andando in dribbling su Mandzukic al limite dell’area, perdendo anche palla, una volta. Così, non trasmette sicurezza ai compagni.

Toloi 5.5: nel primo tempo è una sicurezza, nella ripresa va in palla e si fa portare a spasso, sempre, da Dybala. Si sognerà l’argentino per molto tempo.

Paletta 5: non malissimo la sua partita, se non fosse per quell’erroraccio che consegna la palla a Lemina e dà il là alla rete del 2-0.

Masiello 6: dietro è ancora una volta il meno peggio, l’unico a salvarsi. Attento (quasi sempre) in marcatura, nella ripresa sfiora il gol con un destro potente e preciso che Buffon toglie dall’angolino basso.

Conti 5: troppo timido e insicuro, spinge pochissimo e difende con troppo timore, cosa che, contro mostri come Pogba e Dybala, non ti puoi mai permettere (9′ st D’Alessandro 5: non porta la scossa che Reja desiderava).

Cigarini 5.5: primo tempo assolutamente sufficiente, con i suoi inserimenti che qualche volta mettono anche in crisi la difesa bianconera; ripresa da ectoplasma vero e proprio, mai nel vivo del gioco. Tanta corsa e tanto sacrificio, comunque (31′ st Diamanti 6: la vivacità dell’Atalanta nell’ultimo quarto d’ora è portata dal suo sinistro magico, l’unico in grado di far nascere qualche vero pericolo alla porta di Buffon).

De Roon 5.5: si prende in consegna Pereyra e lo annulla dal match, togliendosi anche lo sfizio di compiere un’incursione nell’area nerazzurra che sporca i guantoni a Buffon. Peccato, però, che si porti via la colpa più grande, quella sul gol di Barzagli, dove si addormenta tenendo in gioco il difensore bianconero.

Kurtic 5.5: Pogba è un mostro, si sapeva, e lui riesce solo a limitare i danni dando battaglia al francese.

Dramè 5.5: alterna grandi ripartenze a errori davvero elementari. Senza certi cali di concentrazione potrebbe essere davvero un buon giocatore.

Monachello 5: il ragazzo si dà anche da fare, ma davanti a Bonucci e Barzagli non ha mai spazio (21′ st Raimondi 5.5: ci mette l’anima, ma non riesce a combinare granché).

Borriello 6: il buon Marco si batte come un leone senza mai risparmiarsi, facendo anche qualcosa di buono pure nel deserto del primo tempo (l’assist delizioso a de Roon, ad esempio). Nessuno, però, lo segue.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.