BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dedicato al “custode di Palmira” un albero del Giardino dei Giusti di Bergamo

Eco internazionale per l’intitolazione del Giardino dei Giusti. Appuntamento alle 10 di domenica 6 marzo al parco del Galgario. Sarà dedicato un albero al “custode di Palmira” Khaled al Asaad.

Grande interesse anche a livello internazionale ha suscitato l’intitolazione prevista per domenica 6 marzo alle 10 del Giardino dei Giusti al Galgario e la dedica di un albero al “custode di Palmira” Khaled al Asaad, “giusto di tutto il mondo” che con il sacrificio della vita si oppose alla distruzione del sito archeologico di Palmira, patrimonio dell’umanità Unesco: sono molte le adesioni e i messaggi di compiacimento pervenuti nei giorni scorsi al Comune di Bergamo.

Domenica mattina saranno presenti al Galgario, oltre al Sindaco di Bergamo Giorgio Gori e all’Assessore Giacomo Angeloni, anche l’ex viceministro alla cultura croato Mijlienko Domijan, ora consulente per il patrimonio culturale al Ministero alla cultura croato, il dirigente dello stesso Ministero Bruno Diklic e la rappresentante a Bergamo di Amnesty International Anna Maria Rolla.

Il vicedirettore Unesco per la cultura ha inviato una lettera (che sarà letta dal Sindaco di Bergamo Giorgio Gori durante la cerimonia) per sottolineare l’importanza e il valore della scelta del Comune di Bergamo.

Hanno voluto aderire all’iniziativa, seppur non potendo essere presenti domani, anche Vincenza Lomonaco, Ambasciatore della Rappresentanza Permanente Unesco a Parigi, il viceambasciatore d’Italia a Zagabria Luca Laudiero, il Viceambasciatore d’Italia a Podgorica Antonella Fontana, Ivo Goldstein e Dragica Ponorac, rispettivamente Ambasciatori della Rappresentanza Permanente della Croazia e del Montenegro all’Unesco a Parigi, e infine il Sindaco di Palmanova Francesco Martines.

A sostegno della manifestazione di domenica anche gariwo.net, il sito dedicato ai Giardini dei Giusti di tutto il mondo dal quale partì la proposta accolta il 10 maggio 2012 da parte del Parlamento Europeo con 388 firme di istituire il 6 marzo una Giornata europea dedicata ai Giusti per tutti i genocidi. Dal 6 marzo 2013 viene celebrato l’esempio dei Giusti per diffondere ovunque i valori della responsabilità, della tolleranza, della solidarietà.

Khaled al Asaad non è il primo Giusto ad essere ricordato al Galgario: da diversi anni è infatti presente una targa che celebra Giovanni Palatucci, il questore che dal 1990 è per Israele Giusto tra le Nazioni per aver salvato quasi 5000 ebrei durante la seconda guerra mondiale.

Ad al Asaad sarà inoltre dedicata la conferenza “Zenobia, regina di Palmira”, in programma alle 16 del pomeriggio di domenica 6 marzo al Civico Museo Archeologico di Bergamo Alta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.