BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sul centro sportivo comunale di Seriate non si ferma la polemica

Tensione e polemiche all'incontro organizzato dalla Lista Civica Albatro per discutere il progetto di riqualificazione del centro sportivo.

Prosegue, a distanza, la polemica tra Amministrazione Comunale e opposizione sul progetto di riqualificazione del Centro sportivo comunale di Seriate. A circa 24 ore dall’approvazione dei progetti preliminari di riqualificazione, la Lista Civica Albatro ha organizzato – all’auditorium della biblioteca Gambirasio di Seriate – una serata pubblica per discutere del futuro dello sport in città e dei suoi impianti sportivi.

Durante l’incontro – moderato da Damiano Amaglio, capogruppo della Lista Civica Albatro, e da Stelio Conti – sono state illustrate le criticità che, secondo gli organizzatori, affliggono maggiormente il progetto di riqualificazione del centro sportivo comunale.

La principale di queste criticità, venuta a galla durante il dibattito, è stata la mancanza di un business plan in grado di creare un equilibrio gestionale virtuoso tra costi e ricavi, che sia di beneficio ai i cittadini attraverso la qualità del servizio offerto, all’amministrazione pubblica nella valorizzazione e manutenzione di un proprio bene patrimoniale e al gestore del servizio affinché possa lavorare serenamente generando occupazione e socialità.

La mancanza di un business plan – secondo gli organizzatori della serata – si riflette nel mancato coinvolgimento delle società sportive nel progetto e in una serie di errori di valutazione nell’opera di riqualificazione del Centro sportivo.

Innanzi tutto è stata segnalata l’assenza di spazi da gioco coperti più richiesti oggi (come ad esempio per il calcio a 5), il mancato ampliamento degli spogliatoi, l’esclusione dall’investimento del campo a 11 e la perdita dell’unica parte verde del centro sportivo che dovrebbe essere occupata da uno Skate Park.

In secondo luogo ha destato notevole perplessità la volontà dell’Amministrazione Comunale di smantellare l’attuale ristorante, per ricostruirlo, più grande, un piano sotto, e di puntare sul fitness, che invece troverebbe il suo spazio ideale all’interno della Piscine comunali.

Tuttavia le preoccupazioni più grandi sono sembrate ruotare attorno al fatto che l’Amministrazione avrebbe scelto di affidare al realizzatore dell’opera la stesura del progetto definitivo e che il relativo bando – strutturato in modo tale da rendere rischioso modificare quanto previsto dal progetto preliminare – sia di fatto un bando bloccato, passibile di alcune modifiche, ma il cui completo stravolgimento porterebbe alla perdita della gara.

“La città desidera questo confronto, vuole sapere e capire – ha commentato Damiano Amaglio – Non sono sorpreso e l’auditorium pieno ne è la prova: tutto il mondo dello sport seriatese, sinora tenuto all’oscuro delle scelte progettuali. I loro ringraziamenti e apprezzamenti sono stati una grande soddisfazione”.

Non si è lasciata attendere la reazione dell’Amministrazione Comunale che, attraverso un comunicato, ha annunciato la volontà di organizzare un incontro pubblico per mostrare alla cittadinanza le scelte fatte in materia di riqualificazione degli impianti sportivi.

Queste le parole del Sindaco di Seriate, Cristian Vezzoli: “Quando verrà aggiudicato il bando per il progetto definitivo del centro sportivo, l’Amministrazione comunale, insieme ai tecnici, organizzerà un incontro pubblico per illustrare alla città le scelte, gli standard qualitativi richiesti, i servizi e quanto sarà realizzato, tra aree dedicate ad attività quali calcio, bocce, pallavolo, skate, fitness, basket, arrampicata, ginnastica dolce, spazio danza, e altre pensate come luogo di aggregazione sociale tra famiglie. Alla sterile polemica dei gruppi di minoranza risponderemo con i fatti e con un’informazione corretta e reale. Il nostro primo impegno è realizzare al meglio ogni opera pubblica: i progetti verranno trasformati in strutture concrete al servizio dei cittadini. Oltre al centro sportivo sistemeremo anche altri 3 impianti sportivi dove potranno giocare i ragazzi. Lo sport non è solo attività fisica ma anche educazione, formazione e disciplina per i ragazzi: questi e le loro famiglie a breve potranno contare su un nuovo centro sportivo e nuovi campi da gioco dove allenarsi e crescere in modo sano e corretto».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.