BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Niente paura: con le Acli attraversiamo il cambiamento”

Sabato 5 e domenica 6 marzo il congresso provinciale delle Acli di Bergamo

“Niente paura: con le Acli attraversiamo il cambiamento” sarà il titolo del XXVII Congresso Provinciale delle Acli di Bergamo, che si terrà sabato 5 e domenica 6 marzo presso il Centro Congressi Papa Giovanni XXIII. Tra gli interventi previsti la relazione della presidente uscente Rosa Gelsomino, la riflessione del Vescovo Mons. Francesco Beschi e gli interventi dei delegati provinciali. E’ infatti previsto il rinnovo delle cariche associative, domenica verrà eletto un nuovo consiglio provinciale che resterà in carica quattro anni. Verrà approvato inoltre il nuovo statuto provinciale.

Ecco il programma completo delle due giornate: clicca qui.

“Gli orientamenti congressuali 2016 e la lettera pastorale del Vescovo ci consegnano la necessità, per la nostra azione dentro le comunità, di infrastrutturare il territorio e di costruire prossimità accogliendo e ascoltando il cambiamento del territorio stesso. Si fanno i congressi anche per rileggere la nostra storia (il cammino che abbiamo intuito e le tracce che abbiamo lasciato), dentro la storia degli altri e del mondo in cui viviamo, per condividere un pensiero e delle cose da fare, per consegnare il tutto alle persone che si assumeranno un compito di servizio dentro ma anche fuori dalla nostra associazione.

Come aclisti dobbiamo farlo con lo sguardo di lavoratori, di pellegrini nella fede e di cittadini attivi nella politica. E dobbiamo farlo in una situazione di crisi che ci chiede: di guardare le cose da fare con più conoscenza e consapevolezza e con più prospettiva, di partecipare alla vita delle nostre comunità con capacità di progetto e non solo di cura, di assistenza, di denuncia, di farlo come sistema riconnettendo fortemente associazione e servizi, costruendo alleanza e reti con gli altri attori delle nostre comunità.

Così attrezziamo le ACLI ad affrontare il futuro e possiamo con responsabilità dire alle nostre comunità «Niente paura, con le Acli attraversiamo il cambiamento». Gli orientamenti congressuali ci invitano innanzitutto a rinnovare le tre fedeltà storiche dell’associazione: la fedeltà alla Chiesa, la fedeltà alla Democrazia, la fedeltà al Lavoro.

Quattro piste di lavoro invece ci vengono consegnate in modo particolare: essere e fare sistema, l’attenzione alle fragilità e ai cosiddetti “penultimi”, l’attenzione alle persone che bussano alle nostre porte perché povere, e da ultimo un’attenzione progettuale diretta ai giovani che rischiano di diventare i nuovi esclusi della nostra società. C’è bisogno di creare le condizioni perché le nuove generazioni possano impegnarsi in progetti di vita credibili. Dobbiamo procedere sui percorsi avviati e immaginarne di nuovi.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.