BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sanpellegrino, fatturato da 911 milioni di euro, in crescita rispetto al 2014

A tirare la volata sono state le ottime performance realizzate sui mercati internazionali, dove l’azienda ha chiuso con un incremento del fatturato a doppia cifra, pari all’25,4%.

Il gruppo Sanpellegrino, leader nel campo del beverage in Italia, con acque minerali, aperitivi analcolici, bibite e tè freddi, ha registrato un’importante crescita nel 2015, confermando il trend positivo del 2014. L’azienda leader in Italia nel settore beverage, con circa 1.500 dipendenti e prodotti esportati in 145 Paesi nel mondo, ha espresso un fatturato di 911 milioni di euro, con un incremento del 12,4% rispetto al 2014.

A tirare la volata sono state le ottime performance realizzate sui mercati internazionali, dove l’azienda ha chiuso con un incremento del fatturato a doppia cifra, pari all’25,4%. A questi dati si aggiungono i risultati conseguiti sul mercato italiano che confermano le prestazioni positive del 2014, trainate dal marchio Levissima che è cresciuto del 9%. Numeri che confermano l’acqua minerale prodotto d’elezione da parte dei consumatori di tutto il mondo che scelgono, sempre più spesso, un’idratazione di qualità.

Nel complesso nel 2015 le esportazioni delle acque minerali S.Pellegrino e di Acqua Panna, insieme alle bibite a marchio Sanpellegrino si sono attestate attorno a un miliardo e 470 milioni di bottiglie, che rappresentano il 52% del giro d’affari complessivo del Gruppo.

“Siamo particolarmente soddisfatti dei risultati conseguiti nell’esercizio 2015, sia sui mercati internazionali che sul fronte domestico, dove è previsto un investimento di oltre 16 milioni di euro per l’apertura a metà 2016 di un innovativo impianto produttivo nel Lazio, a Castrocielo. Lo stabilimento per l’imbottigliamento di acqua minerale a marchio Nestlé Vera testimonia l’interesse strategico del Gruppo nel settore delle acque minerali, un’autentica eccellenza del nostro Paese. – ha dichiarato Stefano Agostini, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Sanpellegrino. “Sul mercato italiano – ha aggiunto Agostini – una stagione climatica particolarmente positiva, con punte di caldo nei mesi estivi, ha generato una crescita dei volumi di vendita di tutto il comparto. Le nostre performance hanno beneficiato anche dell’effetto volano generato da Expo Milano 2015, che ci ha visto protagonisti in qualità di Official Water Partner”.

 L’acqua minerale S.Pellegrino, con una bottiglia special edition distribuita in 150 milioni di esemplari in 80 Paesi, è stata l’acqua ufficiale dell’Esposizione Universale e del Padiglione Italia, e i prodotti del Gruppo hanno dissetato circa il 25% dei visitatori all’interno del sito espositivo.

 “L’Esposizione Universale ha contribuito anche alle ottime performance del marchio S. Pellegrino, considerato la sua provenienza italiana e la sua vocazione internazionale uno degli ambasciatori del Made in Italy nel mondo che, è cresciuto, in Italia,  del 14% nel 2015. Secondo i dati IRI, – prosegue Agostini – il comparto delle acque minerali da giugno a settembre 2015 è cresciuto del 15,2% in litri, rispetto allo stesso periodo del 2014, e il Gruppo Sanpellegrino ha realizzato un tasso di crescita superiore alla media, migliorando la propria quota di mercato. Un risultato positivo al quale si affiancano i dati record che continuiamo ad ottenere con la nostra politica di internazionalizzazione”.

 Il 2015 è stato segnato da importanti novità per le Bibite Sanpellegrino, che hanno registrato una crescita del 2,4% e, nell’ultima parte, dell’anno si sono presentate sul mercato con una nuova formulazione frutto di continui investimenti in ricerca e sviluppo, che prevede l’innalzamento al 20% della percentuale di succo concentrato di arance italiane e la diminuzione del 10% degli zuccheri complessivi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.