BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Offese su Facebook? Attenzione, è diffamazione aggravata

Lo ha stabilito la Cassazione, secondo la quale, offendere una persona sulla bacheca Facebook equivale ad offenderla su una pagina di giornale.

Più informazioni su

Discussioni ‘accese’ su Facebook? Misurate bene le parole, perché se diffamate qualcuno rischiate una condanna pesante.

Lo ha stabilito la Cassazione, secondo la quale, offendere qualcuno sulla bacheca di Facebook equivale ad offenderlo su una pagina di giornale.

Con la sentenza depositata martedì 1 marzo, la Suprema Corte ha deliberato che “anche la diffusione di un messaggio diffamatorio attraverso l’uso di una bacheca Facebook integra un’ipotesi di diffamazione aggravata ai sensi dell’articolo 595 , comma terzo, del Codice penale, poiché la diffusione di un messaggio con le modalità consentite dall’utilizzo per questo di una bacheca Facebook ha potenzialmente la capacità di raggiungere un numero indeterminato di persone”.

Episodio recente, la condanna al pagamento di una multa da 1.500 euro ad un componente in congedo del corpo militare della Croce Rossa Italiana, reo di aver apostrofato come ‘verme’ e ‘parassita’ Francesco Rocca, all’epoca commissario straordinario della Cri. Inizialmente, come denunciato da Rocca, che alla querela aveva allegato anche la stampa delle pagine Facebook, il dibattito riguardava scelte e iniziative da lui adottate alla guida dell’ente, ma alcuni passaggi, correlati da sue foto, avevano travalicato – come riconosciuto dal giudice di merito – il limite dell’ordinario diritto di critica, per sfociare in palese offese del suo decoro personale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.