BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

E’ questa la Foppa che ci piace: ora, contro Piacenza tutto è possibile

La Foppa c’è e batte tre colpi con il Club Italia. Paggi e compagne si sono infatti imposte con autorità davanti al PalaNorda tutto esaurito, spazzando via i mugugni del dopo-Vicenza e rimanendo settime in classifica a tiro di Scandicci, staccate di una sola lunghezza.

Le rossoblù da subito hanno fatto capire che non ci sarebbe stata partita e che la sconfitta dell’andata era stata uno sciagurato incidente di percorso.

Pronti via ed ecco aggredire come belve il campo avversario, non dando mai la possibilità alle giovanissime azzurre, sorprese da tanta irruenza, di rialzare la testa.

Una Foppa martellante sin dal servizio, fondamentale decisivo per incanalare su un binario unico il primo set e mantenutosi a livelli stellari per tutto l’incontro. Basti leggere le statistiche finali, probabilmente irripetibili: 8 aces a fronte di soli 3 errori. Sull’ottima serata dai nove metri la squadra ha costruito le sue fortune, con un attacco incisivo (47%) gestito con autorità da una splendida Lo Bianco, capace di mandare tutti in doppia cifra tranne Sylla (9 punti con 4 errori e 26%).

Al cospetto delle azzurrine, molte delle quali classe 1997 o addirittura 1998 (come Orro e Egonu, le stelle della squadra), a far notizia è stata la freschezza atletica della veterana Paola Paggi, classe 1976, che ha chiuso con 12 punti e l’80% in attacco, alla faccia della carta d’identità. Molto bene come sempre l’opposta Barun, miglior martello del match con 15 punti al pari di Egonu, che anche a Bergamo ha mostrato alcuni dei suoi colpi e, soprattutto, la sua elevazione pazzesca.

C’è insomma da sorridere sia guardando nel nostro orticello, sia in quello della Nazionale dei prossimi anni. Gruppo di cui farà certamente parte anche la rossoblù Gennari, che cresce a vista d’occhio in attacco mantenendosi sempre su buonissimi standard in ricezione e difesa.

TURNO INFRASETTIMANALE
Nemmeno il tempo di godersi il brillante successo che la Foppa si ritufferà subito nel campionato. E’ in programma infatti giovedì sera (in posticipo, diretta Raisport1 dalle 20.30), nel programma della nona giornata, la trasferta di Piacenza, sul campo di una delle squadre favorite per il titolo.

Nordmeccanica che non vince dal 7 febbraio e che si presenta all’appuntamento in crisi di risultati dopo i ko con Modena e Conegliano e il turno di riposo. All’andata le rossoblù persero una ghiotta opportunità per aggiudicarsi i tre punti, con le emiliane che scesero in campo prive della palleggiatrice titolare Ognjenovic, del martello olandese Meijners e dal secondo set pure della centrale Bauer ma riuscirono comunque ad imporsi in quattro set. Tutte atlete che giovedì saranno regolarmente a disposizione e che aumenteranno ulteriormente il tasso di difficoltà del match.

Ma dopo aver visto la Foppa di coppa Italia, quella in azione a Novara, niente è impossibile.

Sarà una partita che cambierà poco gli equilibri in classifica ma potrebbe fornire ulteriore slancio e autostima al gruppo di Lavarini in vista degli appuntamenti da non fallire dei prossimi mesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.