BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Oscar: Leonardo DiCaprio vince come miglior attore, statuetta a Morricone

Miglior film: "Il caso Spotlight", di Tom McCarthy, film molto americano in cui esce la bella coscienza civile statunitense, peraltro passato dalla mostra del cinema di Venezia.

Alle 5.55 ora italiana, l’attesa a Los Angeles è spasmodica: è il momento dell’Oscar al migliore attore protagonista.

Julianne Moore proclama: la statuetta a Leonardo DiCaprio per “The Revenant”. Finalmente sospirano tutti, meritatissimo. DiCaprio ringrazia subito Martin Scorsese “per tutto quello che mi ha insegnato”.

Poco prima era stato assegnata quella alla migliore attrice protagonista: Brie Larsson per Room.

Ma la gioia per noi italiani era già arrivata con l’Oscar a Ennio Morricone che ha vinto per la migliore colonna sonora col film di Quentin Tarantino “The Hateful Heigt”. Il maestro, commosso, ha ringraziato in italiano e dedicato il prestigiosissimo premio alla moglie Maria.

Pochi minuti dopo il riconoscimento al miglior film: “Il caso Spotlight”, di Tom McCarthy, film su sacerdoti e pedofilia, molto americano, in cui esce la bella coscienza civile statunitense, peraltro passato dalla mostra del cinema di Venezia.

Ecco gli altri premi

Oscar per la miglior regia a Alejandro Gonzales Inarritu per ‘Revenant’.

Oscar miglior attore non protagonista a Mark Rylance per ‘Il ponte delle spie’.

Oscar miglior attrice non protagonista a Alicia Vikander per ‘The Danish Girl’.

A Charles Randolph e Adam McKay  Oscar per la miglior sceneggiatura non originale del film “La Grande Scommessa”.

Josh Singer e Tom McCarthy: Oscar per la miglior sceneggiatura nel film Spotlight.

Jenny Beavan: Oscar per i miglior costumi del film “Mad Max: Fury Road”. Si tratta della prima statuetta, sulle dieci nomination, per la pellicola di George Miller.

Emmanuel Lubezki: Oscar per la miglior fotografia di “The Revenant – Redivivo”. E’ la terza statuetta consecutiva per il direttore della fotografia.

A Margaret Sixel il premio Oscar per il miglior montaggio in Mad Max: Fury Road. Si tratta della quarta statuetta per il film di George Miller.

Andrew Whitehurst, Paul Norris, Mark Ardington e Sara Bennett vincono il premio Oscar per gli effetti speciali per “Ex Machina”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.