BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Lions Bergamo, su il sipario sulla stagione 2016: “Alziamo l’asticella, vogliamo i playoff”

I Lions Bergamo, che nel corso della loro storia hanno collezionato record d’imbattibilità e successi, si presentano alla regular season 2016 come una società all’avanguardia, pronta a raggiungere nuovi risultati, senza dimenticare il passato, lo stesso che li ha resi dodici volte campioni d’Italia e tre volte campioni d’Europa, oltre a undici volte campioni nelle varie categorie giovanili, per ultima la vittoria del 10 gennaio scorso del campionato U19 con un percorso netto di nove vittorie e zero sconfitte.

Al campionato più spettacolare, quello di I Divisione che prenderà il via il prossimo 5 marzo e si concluderà il 3 luglio, si stanno preparando undici squadre oltre ai Leoni Bergamaschi, che esordiranno ufficialmente il 6 marzo alle 14 contro i Panthers Parma, di fronte al pubblico amico del Centro Sportivo di Azzano San Paolo, anche quest’anno teatro degli incontri casalinghi della squadra orobica.

Grandi novità per quanto riguarda i giocatori e lo staff tecnico; importanti scelte sul fronte import che hanno portato all’ingresso in famiglia neroro di Chris Little JR, Jordan Moore, Vincent Romano, oltre che un grande ritorno, quello di coach Douglas Cosbie, ex Dallas Cowboys (tre volte pro bowler), che torna ai Lions per guidare l’attacco, dopo l’esperienza positiva del 2010.

Lions Bergamo

I quattro erano tutti presenti alla conferenza stampa di presentazione del campionato 2016.

“La scorsa stagione è stata molto tormentata – ha spiegato il presidente Pasqualino Federico alla conferenza stampa di presentazione -, per questo abbiamo iniziato a lavorare subito dopo la chiusura del campionato 2015. C’erano da sistemare diverse lacune, pensiamo di averlo fatto nel migliore dei modi. Quest’anno abbiamo deciso di alzare il livello per far fare alla squadra quel saltello che nel 2015 è mancato. I tre americani arrivati – continua il numero uno dei Lions – ci daranno sostanza e qualità, si sono inseriti a meraviglia nello spogliatoio e siamo certi che ci daranno una grandissima mano”.

“Obiettivi per questa stagione? Visto che un anno fa abbiamo detto di voler tornare a vincere e poi le cose sono andate un po’ meno bene – ha commentato il presidente -, oggi diciamo che il nostro obiettivo primario è quello di centrare i playoff. Una volta raggiunti quelli, ce la giocheremo con tutti”.

L’età media della squadra, che negli ultimi dieci anni si è abbassata notevolmente, oggi tocca addirittura i 25 anni. Anche grazie ai preziosissimi innesti che saranno fatti con la Under19 campione d’Italia, tra i quali figura anche Niccolò Aldeghi che ha commentato il trionfo fi gennaio: “In sei anni di football mai come quest’anno mi sono sentito parte di una famiglia – ha spiegato il capitano della formazione vincitrice del Tricolore -. Il trofeo che abbiamo conquistato l’abbiamo dedicato a Tommaso Zambonelli, il nostro compagno di squadra vittima di un gravissimo infortunio che ha messo a repentaglio anche la sua vita: non ha potuto festeggiare sul campo perché ha dovuto chiudere la stagione in anticipo, ma è come se avesse giocato con noi ogni gara. Gli avevamo promesso questo trionfo e gliel’abbiamo portato”.

Anche per questa stagione non mancherà il richiamo alla solidarietà: “Dopo il video contro l’omofobia, che in due anni ha superato le 600mila visualizzazioni, tra poco faremo un nuovo filmato contro il bullismo. È il nostro modo di far vedere che ci siamo – ha spiegato Federico -. Siamo molto fieri di iniziative come il calendario contro l’abbandono dei cani e il flash-mob contro la violenza sulle donne. Lo sport, per i Lions, deve servire anche a questo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.