BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Masiello è il solito muro: con lui e Paletta la difesa torna a blindarsi

Più informazioni su

Sportiello 6: incolpevole sul gol subito dal dischetto, il portierone di Desio quando chiamato in causa si fa sempre trovare pronto e attento.

Bellini 6: gara senza infamia e senza lode per il terzino di Sarnico, che svolge il suo compito senza sbavature.

Paletta 6.5: qualche volta soffre la velocità di Lasagna, contro il quale deve giocare con tutta l’esperienza che ha a disposizione, ma in marcatura e nell’uno contro uno è praticamente ottimo. Ben tornato.

Masiello 7: il migliore dei nerazzurri, ancora una volta. Al centro della difesa ha ormai trovato la sua dimensione e anche col Carpi è l’uomo in più per Reja. E Mbakogu la palla la vede raramente.

Dramè 6.5: sull’out difensivo di sinistra sbaglia poco o niente, proponendosi anche con continuità in fase offensiva.

Cigarini 6: corre molto e si sacrifica parecchio per la squadra. Costretto a uscire per una botta al costato dopo uno scontro con Mbakogu (27′ st Migliaccio 6: porta sostanza alla mediana in un momento delicato della gara).

De Roon 6.5: l’olandese fa sempre sentire la sua preziosissima presenza davanti alla difesa, non facendo mai mancare il suo supporto alla coppia di centrali che operano alle sue spalle

Kurtic 6.5: attacco e copertura senza mai risparmiarsi, da un suo inserimento nasce il gol che porta avanti l’Atalanta.

Diamanti 6: nel primo tempo là davanti è l’unico che dà l’impressione di poter far male agli avversari. Ma la mira è quella che è e l’appuntamento col primo gol in nerazzurro è ancora rimandato (41′ st Gakpè s.v.).

Pinilla 5: qualche sponda e niente di più, il Pinilla che lo scorso anno aveva aiutato in maniera decisiva l’Atalanta a conquistare la salvezza sembra scomparso (21′ st Borriello 5: il suo intervento, pericoloso e inutile in area di rigore, regala la massima punizione al Carpi nel momento più delicato del match).

D’Alessandro 6.5: i suoi spunti mandano sempre in crisi Letizia e l’intera difesa del Carpi, come accaduto in occasione del gol di Kurtic, nato da una sua splendida iniziativa.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.