BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Quattro volte sopra gli Ottomila in inverno: nessuno al mondo come Simone Moro video

Quattro volte sopra gli 8mila metri in piena stagione invernale: Simone Moro è nella storia dell’alpinismo mondiale, il numero uno.

Simone Moro

Lo scalatore bergamasco venerdì 26 febbraio ha conquistato con un’impresa unica e – forse – irripetibile la vetta del Nanga Parbat sfidando il gelo e la neve dell’inverno, consegnandosi alla storia come il primo alpinista al mondo capace di scalare quattro vette superiori agli 8mila metri nella stagione più fredda dell’anno.

La prima conquista invernale di Moro risale al 2005, sullo Shisha Pangma (Himalaya, 8.013 metri) lungo la via degli iugoslavi. Nel 2009 il bergamasco ha invece portato a termine la prima salita mondiale invernale del Makalu (Himalaya, 8.462 metri) assieme a Denis Urubko.

Altra storica impresa nel 2011. Insieme al kazako Denis Urubko e allo statunitense Cory Richards, Moro ha raggiunto la vetta del Gasherbrum II a 8.035 metri di quota. Anche in questo caso, si trattava della prima salita invernale al massiccio del Baltoro Muztagh. La spedizione ha dovuto affrontare temperature fino a -50 gradi e forti venti per poter attrezzare la via fino alla vetta.

Simone Moro

Quella di venerdì 26 febbraio è stata l’ultima grande sfida vinta dal bergamasco, che ha compiuto l’impresa a fianco dei compagni d’avventura Alex Txicon, Ali Sadpara e Tamara Lunger (anche se quest’ultima non ha raggiunto la vetta del Nanga Parbat, ma si è fermata poco prima).

Con questo record che resterà nella storia Simone Moro è salito al primo posto della speciale classifica degli alpinisti mondiali: come detto, nessuno è mai riuscito a scalare quattro vette sopra gli 8mila metri in inverno. Dietro al bergamasco ci sono i polacchi Krzysztof Wielicki, Jerzy Kukuczka e Marciej Berbeka, tutti con tre Ottomila “in bacheca”.

Simone Moro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.