BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Loschi affari per regolarizzare stranieri: arrestato per estorsione ad Azzano foto

Per mettere le mani sull’estortore che aveva preso di mira un cittadino di Azzano San Paolo, i militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bergamo sono rimasti appostati per ore sotto casa della vittima; nel momento in cui è avvenuta la consegna della busta contenente il denaro preventivamente segnato, i finanzieri sono usciti allo scoperto e lo hanno bloccato.

Con l’accusa di estorsione è finito in carcere E.K.L., marocchino di 36 anni. Secondo quanto emerso dall’attività investigativa, diretta dal sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Bergamo Emanuele Marchisio, la vicenda ha avuto origine da un credito di 10 mila euro che il nordafricano vantava nei confronti di una terza persona, ben nota alle forze dell’ordine e conosciuto dalla vittima, per la realizzazione di loschi affari legati alla regolarizzazione di numerosi soggetti extracomunitari presenti in terra Orobica; non volendo ottemperare alla pretese del nordafricano, il debitore riferiva a quest’ultimo che il suo debito sarebbe stato saldato da un altro soggetto, suo conoscente, ovvero il cittadino di Azzano San Paolo.

Quest’ultimo, ignaro di tutto l’accaduto, alle poco velate richieste estorsive del nordafricano, dapprima si rendeva solvibile, consegnando per paura modiche quantità di denaro nella speranza di liberarsene ma, successivamente, a causa delle sempre più pressanti ed inquietanti pretese, per timore di ritorsioni nei confronti dei componenti della propria famiglia, denunciava la vicenda alla Guardia di Finanza.

Il servizio effettuato riveste notevole importanza per il concorso garantito dal Corpo alla sicurezza interna del Paese; in particolare, l’attività svolta s’inquadra nel più ampio dispositivo di polizia economico-finanziaria predisposto dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bergamo per la tutela della legalità economica e la repressione dei delitti contro il patrimonio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.