BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Centrodestra spaccato a Treviglio, Forza Italia: “Pezzoni in lista frena le trattative”

Il candidato sindaco di Forza Italia Gianluca Pignatelli spiega l'attuale situazione del centrodestra a Treviglio: la presenza dell'ex primo cittadino Pezzoni nella lista “Io Treviglio” avrebbe frenato le trattative.

“Forza Italia e Lega Nord: due porte aperte, molta corrente ma, sostanzialmente, nulla di fatto”. Spiega così Gianluca Pignatelli, attraverso questa metafora, la situazione, ora in stallo, delle contrattazioni tra il Carroccio e i forzisti per la ricucitura del centrodestra in vista della tornata elettorale del prossimo giugno. Secondo il candidato sindaco di Forza Italia, infatti, ciò che avrebbe frenato le trattative tra le due compagini sarebbe la presenza dell’ex sindaco Giuseppe Pezzoni nella coalizione capitanata dall’ex vicesindaco Juri Imeri: così prezioso per la nuova (e vecchia, ndr) squadra tanto da non poterci rinunciare, ma allo stesso tempo oggetto imprescindibile di veto da parte degli azzurri in quanto, secondo loro, impresentabile.

Le premesse danno proprio l’ex preside come protagonista indiscusso delle prossime comunali, sul quale saranno puntati tutti i riflettori e a proposito, qualcuno, più che di elezioni, parla di un “referendum per Pezzoni”.

“La presenza dell’ex sindaco nella lista ‘Io Treviglio’ – ha spiegato Pignatelli – porterebbe ben poco in più, e redistribuirebbe i voti già esistenti, a discapito di Lega Nord e della lista civica di Mangano, che ne verrebbero indebolite. Vedremo l’esito del voto di opinione, quello più sensibile. D’altronde, perchè votare la Lega di Juri Imeri, che è la copia di Pezzoni, quando c’è l’originale?”.

E aggiunge: “Il problema è che l’ex sindaco ha spaccato il centrodestra e continua a farlo. Inoltre, le liste che lo appoggiano, rappresentano solo la destra mentre i moderati sono con noi e, come è ovvio, non ci può essere un centrodestra senza Forza Italia. Dunque, se la Lega insiste su Pezzoni, saremo costretti a presentare una proposta credibile in grado di battere il Pd, così da offrire una casa ai moderati”.

Per Forza Italia, quindi, la ridiscesa di Pezzoni nel panorama elettorale significherebbe, per l’ex maggioranza, andare incontro ad una redistribuzione interna di voti, senza quindi l’apporto di un valore aggiunto concreto per l’intero schieramento. “Forse non ci hanno coinvolti – ha proseguito il candidato sindaco di Treviglio – per non fare un torto ai fuoriusciti del Pdl che sono passati con Pezzoni quando era forte”.

Alla domanda “Pezzoni vicesindaco?” Pignatelli ha risposto: “Se così fosse, il sindaco, non conterebbe nulla”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.