BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al Liceo Falcone un concorso letterario sul genocidio armeno

“La posizione degli intellettuali di fronte al genocidio armeno”: questo il tema del concorso letterario svoltosi al Liceo Falcone che ha visto trionfare Alice Rossi della 4^H.

Un concorso letterario su un tema molto delicato come “La posizione degli intellettuali di fronte al genocidio armeno”: è quello affrontato dagli studenti del Liceo Linguistico Giovanni Falcone di Bergamo e che si è concluso giovedì 25 febbraio con la premiazione nell’Aula Magna dell’Istituto.

Prima classificata Alice Rossi della 4^H che ha preceduto Alessia Rota, 4^F, ed Elisa Ravasio, 5^C: premio speciale all’originalità assegnato ad Anna Zanchi, classe 4^F.

Il Liceo ha ringraziato tutti gli alunni che hanno accettato la sfida “e che hanno lavorato con serietà e maturità, riflettendo su un argomento di alto contenuto morale e civile”. Un grazie è stato rivolto alla Commissione giudicatrice, composta dal Presidente, Fabio Molinari dell’USR Lombardia e dai professori Teresa Capezzuto, Giulia De Luca, Stefania Martegani, Maria Venier, Lorenzo Zamboni e Loredana Zurzolo. Un riconoscimento particolare va alla Commissione Valorizzazione, composta dalla Funzione Strumentale professor Donato Barletta e dalle professoresse. Manuela Buracchio e Alessandra Camporale, come anche ai docenti di Lettere che hanno preparato gli studenti, i professori Donato Barletta, Alessandra Camporeale, Mariateresa Lesina, Lovat Maria Cristina, Jolanda Morgese e Micaela Moscheni.

Non potendo essere presente per impegni istituzionali, alle ore 15 si è collegato via Skype il Dirigente Tecnico Fabio Molinari dell’USR Lombardia, che ha salutato i ragazzi e si è complimentato per l’iniziativa. Ha inoltre dichiarato che a metà della prossima settimana passerà dal Liceo Falcone per congratularsi di persona con gli studenti.

Un altro “fuori programma” è stata la premiazione della studentessa Michela Agliati (classe 4^M) in riferimento al concorso Juvenes Translatores: la studentessa ha infatti ricevuto un certificato di menzione speciale dai correttori delle prove del concorso Juvenes Translatores, i cui vincitori dell’edizione 2015 figurano sul sito http://ec.europa.eu/translatores.

Per ogni Paese europeo partecipante può esserci un solo vincitore, ma la Commissione giudicatrice segnala anche altri concorrenti che si distinguono per la qualità delle loro traduzioni. Il giudizio di eccellenza per la traduzione della studentessa bergamasca recita: “Lingua di partenza: comprende il significato e il contesto, interpreta correttamente lo stile. Lingua di arrivo: Uso eccellente o molto buono della lingua di arrivo, sembra un testo originale, poche o pochissime omissioni, traduzione creativa che però mantiene il significato originale, errori trascurabili di grammatica, ortografia o nella scelta delle parole (compensati da buona impressione generale)”.

Un ringraziamento particolare dal Liceo anche ai rappresentanti editoriali Beppe Ranica e Ferruccio Redolfi, che hanno gentilmente contribuito al concorso con materiale librario.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.