BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Accordo Provincia-Cai-Google Street View: “Gli occhi del mondo sulle nostre alpi Orobie” video

Muoversi sui sentieri delle Orobie bergamasche senza muoversi dalla poltrona? Da oggi è possibile.

Muoversi sui sentieri delle Orobie bergamasche stando comodamente seduti in poltrona? E’ possibile grazie ai soci dell’unione bergamasca delle sezioni CAI che, in collaborazione con Google Street View Trekker e la provincia di Bergamo, hanno raccolto immagini e tracciato i sentieri di accesso ai rifugi delle nostre montagne (guarda qui le alpi orobie a portata di click: http://www.google.com/maps/streetview/#bergamasque-alps)

Google street view

L’iniziativa ha permesso di mappare con le speciali telecamere a 360° di Google Trekker View i sentieri che portano dai Paesi di fondovalle ai 17 rifugi alpinistici e escursionistici del CAI bergamasco. Dopo deserti a dorso di cammello, foreste equatoriali e creste dolomitiche patrimonio Unesco, il trekker, lo zaino tecnologico usato per mappare a piedi i luoghi più affascinanti della terra, approda sulle più belle vette delle montagne bergamasche. Le nostre valli e montagne saranno così navigabili passo dopo passo via internet, regalando agli appassionati e turisti di tutto il mondo panorami mozzafiato e scorci indimenticabili.

Dotato di 15 fotocamere in grado di scattare immagini ad alta risoluzione, il Trekker è stato utilizzato negli scorsi mesi per rilevare i sentieri e le vette del comprensorio naturalistico orobico.
In particolare sono più di trenta i sentieri “mappati” nei mesi di settembre/ottobre/novembre 2015 nel  territorio di Ardesio, Branzi, Brumano, Carona, Castione della Presolana, Costa Volpino, Colere, Cusio, Mezzoldo, Oltressenda Alta, Ornica, Roncobello, SanPellegrino Terme, Taleggio, Valbondione, coprendo quindi da est a ovest la quasi totalità dell’arco prealpino bergamasco.

Grazie al lavoro di Provincia di Bergamo e Unione C.A.I. bergamasco  le Orobie entrano quindi di diritto nella fototeca multimediale di Google Trekker Loan Program, il programma del motore di ricerca più usato al mondo che dà la possibilità ad enti turistici e associazioni non profit di candidarsi per prendere in prestito il Trekker, lo zaino tecnologico usato per le mappature a piedi di Street View.

I sentieri sono disponibili da oggi sui portali della Provincia di Bergamo e del CAI, oltre che, naturalmente, su Google International.

“Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono”, ha scritto il Presidente della Provincia di Bergamo Matteo Rossi su Facebook, citando William Blake. “Grazie alla cordata Provincia-Cai-Google il mondo apre gli occhi sulle nostre Orobie”. E ancora: “Idealità e innovazione, umiltà e passione. Senza spendere un euro e grazie alla capacità di fare rete abbiamo costruito una cosa grandiosa! Un immenso grazie di cuore a tutti!”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.