BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Orso d’oro a Gianfranco Rosi per “Fuocoammare”, il regista lo dedica ai migranti

Il regista italiano Gianfranco Rosi conquista l'Orso d'oro della 66° edizione del Festival del cinema di Berlino con il film documentario "Fuocoammare".

Il regista italiano Gianfranco Rosi conquista l’Orso d’oro della 66° edizione del Festival del cinema di Berlino con il film documentario “Fuocoammare”.

La pellicola, che il regista già Leone d’oro a Venezia con “Sacro G.r.a.”, girata nel corso di un anno e mezzo a Lampedusa documenta da un lato la vita sospesa di alcuni suoi abitanti e dall’altro quella drammatica dei migranti in fuga verso l’Europa, aveva già colpito la critica e il pubblico della kermesse di Berlino.

Il regista italiano ritirando il premio ha detto: “Il mio pensiero va a tutti coloro che non sono mai arrivati a Lampedusa nel loro viaggio di speranza, e alla gente di Lampedusa che da venti trenta anni apre il suo cuore a chi arriva”.

“L’accoglienza non deve essere fatta dalle singole nazioni, ma dall’Europa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Vikingo62

    Misa tanto di una delle tante strumentalizzazioni di un fenomeno sociale … Più della dedica potrebbe essere più concreto devolvere parte degli incassi a questi disperati “inconsapevoli attori” di scene drammatiche.