BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Juve e Torino parti civili al processo contro l’ultrà di Romano

Ha preso il via il processo a Giorgio Saurgnani, il promotore finanziario accusato di essere coinvolto nell'episodio del lancio di una bomba carta durante il derby della Mole della scorsa stagione

Ha preso il via giovedì 18 febbraio al Tribunale di Torino il processo a Giorgio Saurgnani, 29 anni, il promotore finanziario di Romano di Lombardia accusato di essere coinvolto nell’episodio del lancio di una bomba carta durante il derby della Mole della scorsa stagione.

Il procedimento è stato aggiornato al 30 marzo perché il pubblico ministero Andrea Padalino ha aggiunto un nuovo capo d’imputazione, legato al porto abusivo di esplosivi, che è di competenza di un tribunale collegiale e non monocratico.

Oltre ad alcuni dei tifosi granata feriti, si sono costituiti parte civile la Figc, il Torino e la Juventus. “La curva venne chiusa – spiega l’avvocato Maria Turco, legale della società bianconera – e ci venne inflitta una sanzione di 30mila euro. Tutto questo per il gesto di qualcuno che si definisce tifoso della Juventus e che non è nemmeno nostro abbonato. Il danno che abbiamo subito è rilevante”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.