BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Hanna e i sei bambini sfrattati da casa a Endine

Mercoledì mattina un gruppo di carabinieri si è presentato all'abitazione ed ha accompagnato in strada Hanna, l'anziana suocera, malata, e i 6 bambini (da 12 a 1 anno e mezzo). Nel pomeriggio l'Unione inquilini prrtesta davanti al municipio.

Senza preavviso, mercoledì mattina Hanna e i suoi bambini sono stati buttati fuori casa a Endine Gaiano, annuncia Maurizio Mazzucchetti dell’Unione Inquilini di Bergamo.

Era stato stabilito nelle scorse settimane dall’ufficiale giudiziario che lo sfratto – per evitare qualsiasi resistenza – dovesse avvenire senza preavviso. Così in mattinata un gruppo di carabinieri si è presentato all’abitazione ed ha accompagnato in strada Hanna, l’anziana suocera, malata, e i 6 bambini (da 12 a 1 anno e mezzo).

La soluzione proposta dalla Amministrazione comune di Endine, è che i bambini siano separati dai genitori, entrambi.

Commenta l’esponente dell’Unione inquilini: “L’amministrazione di Endine nei mesi scorsi ha rifiutato di mettere in campo altre ipotesi di accompagnamento per la famiglia sfrattata, nonostante le sollecitazioni di Unione Inquilini e nonostante il Comune di Endine faccia parte del Consorzio Servizi Valcavallina che è dotato di risorse ed esperienza in materia. Così mercoledì, oltre alla loro mamma e alla loro nonna, 6 bambini hanno dovuto subire il trauma di uno sgombero repentino: un trauma che ricorderanno per tutta la loro vita”.

Nel pomeriggio di mercoledì gli attivisti di Unione Inquilini insieme ad Hanna sono fuori dal Comune di Endine e non intendono andarsene fino a quando non ci sia una soluzione alloggiativa per tutta la famiglia, genitori, figli e nonna.

E fanno appello ai cittadini perché solidarizzino recandosi al municipio di Endine.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.