BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sgarbi e il San Valentino in terra bergamasca: il ricavato dei libri va in beneficenza

Il critico d'arte ha passato il San Valentino tra Bergamo, Castelli Calepio, Sarnico e Lovere. Il ricavato dalla vendita dei suoi libri è stato devoluto in beneficenza al centro residenziale della Fondazione Calepio, che ospita ragazzi dai 18 anni in su con gravi problemi di disabilità.

Domenica 14 febbraio è stata la giornata bergamasca di Vittorio Sgarbi. L’instancabile professore, noto volto televisivo e grande oratore, dopo la visita all’Accademia Carrara di Belle Arti  a Bergamo è stato ospite per una lectio magistralis al Castello dei Conti Calepio a Castelli Calepio, incantando centinaia di persone. L’evento, organizzato da Daniela Pignataro e curato dalla Fondazione Conti Calepio, ha riscosso grande consenso di pubblico. Per due ore gli ospiti sono stati catapultati nel mondo dell’arte, perché quando il professore parla di arte ‘tempus fugit’. Il ricavato della vendita dei suoi libri è stato devoluto in beneficenza al centro residenziale della Fondazione Calepio, che ospita ragazzi dai 18 anni in su con gravi problemi di disabilità. Ma Sgarbi non si è limitato alla visita dello storico borgo di Calepio e del suo castello: ha proseguito la sua “maratona culturale”  passando da Sarnico, dove ha visitato le due ville in stile liberty e la pinacoteca Bellini, per poi toccare Lovere. L’amore per l’arte è per Sgarbi una passione che si può facilmente percepire nei gesti, nelle parole e da come si avvicina ad un’opera d’arte. Le bellezze della Valcalepio e del Sebino sono state sicuramente il suo personale pieno di San Valentino.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.