BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Regione Lombardia: arrestato Rizzi, braccio destro di Maroni, due fermi a Bergamo

Fabio Rizzi, braccio destro di Roberto Maroni e autore della riforma lombarda della Sanità è stato arrestato per un'inchiesta sugli appalti truccati che ha coinvolto 21 persone: arresti anche a Bergamo.

Fabio Rizzi, braccio destro di Roberto Maroni e autore della riforma lombarda della Sanità è stato arrestato nella mattina di martedì 16 febbraio per un’inchiesta sugli appalti truccati. Il presidente della Regione Lombardia ha convocato l’unità di crisi. Tra gli arrestati ci sarebbero anche due imprenditori bergamaschi accusati di associazione a delinquere.

Rizzi, 49 anni, è il presidente commissione permanente “III Commissione permanente – Sanità e politiche sociali”.

Rizzi è stato arrestato nel corso di una vasta operazione dei carabinieri del Comando Provinciale di Milano impegnati a dare esecuzione a una misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Monza, su richiesta della Procura, nei confronti di 21 persone a vario titolo ritenute responsabili dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, turbata libertà degli incanti e riciclaggio. Gli arresti sono stati eseguiti prevalentemente nelle province di Milano, Monza, Como, Bergamo e Varese.

In particolare sono stati arrestati due imprenditori bergamaschi: Giancarlo Marchetti, originario di Calcinate e residente a Bergamo, e Giuseppe (Nuccio) Nachiero, residente a Ponte San Pietro.

L’indagine “Smile” ha consentito di ricostruire come un gruppo imprenditoriale abbia turbato in proprio favore l’aggiudicazione di una serie di appalti pubblici – banditi da diverse Aziende Ospedaliere per la gestione, in outsourcing, di servizi odontoiatrici – corrompendo i funzionari preposti alla gestione delle gare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizio

    Sarà assolto o colpevole?
    Se ci sarà la prescrizione è colpevole!
    I parlamentari puliti dovrebbero eliminare la prescrizione.
    I puliti sono la maggioranza o minoranza?
    I fatti sono quello che dobbiamo imparare a considerare!
    Basta parole!