BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Niente bonus bebè a chi adotta i figli: polemiche in Regione Lombardia

Il provvedimento della Regione che vuole aiutare le famiglie numerose vale solo per i figli “biologici”. Una scelta che sta suscitando polemiche e amareggia le circa 400 famiglie adottive escluse dal provvedimento.

Niente bonus bebè per i figli adottivi in Lombardia.

Il provvedimento della Regione che vuole aiutare le famiglie numerose vale solo per  i figli “biologici”. Una scelta che sta suscitando polemiche e amareggia le circa 400 famiglie adottive escluse dal provvedimento.

Non è tanto una questione economica anche se il bonus è abbastanza sostanzioso (assegno da 800 euro per il secondo figlio, da 1000 per il terzo) ma di principi. Le famiglie che hanno adottato figli si sentono discriminate.

In cosa consiste il bonus bebè? Si tratta di un assegno che viene erogato alle famiglie (vale anche per le mamme single) con un reddito Isee sotto i 30mila euro, e che hanno appena avuto il secondo o il terzo figlio. Il bonus ha come potenziali destinatari circa 26mila secondogeniti, e 10mila terzi figli nati tra l’autunno e lo scorso 31 dicembre. Valore, tre milioni di euro. Il termine per presentare le domande scade a fine febbraio.

Intanto anche all’interno della maggioranza guidata da Roberto Maroni c’è chi pensa a modifiche: “Un errore da correggere”, denuncia Angelo Capelli, capogruppo di Ncd, uno dei partiti che sostiene l’esecutivo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.