BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Super-Masiello alza il muro, il Papu Gomez dà segnali di risveglio

Più informazioni su

Sportiello 6: ordinaria amministrazione per il portierone nerazzurro, che deve metterci i guantoni solo un paio di volte.

Conti 6: spinge poco, ma fa un’attentissima guardia nella sua zona.

Toloi 7: attento e preciso, compie una sola sbavatura a inizio match quando, invece di spazzare, sbaglia un facile passaggio rischiando di regalare una palla-gol agli avversari.

Masiello 7.5: se Quagliarella resta in ombra per tutto il match il merito è soprattutto suo, che al centro della difesa sembra diventato un muro impossibile da superare.

Dramé 6.5: il franco-senegalese non molla nemmeno un centimetro su Ivan, praticamente inesistente. Qualche apparizione anche in fase offensiva, ma senza lasciare il segno.

Kurtic 6.5: lo sloveno si sacrifica moltissimo, coprendo la propria zona e non rinunciando mai alle avanzate. Bellissimo il suo duello con Dodo.

De Roon 6.5: in mezzo al campo copre e fa gioco, senza commettere grosse sbavature.

Freuler 6: lo svizzero non si vede molto, ma è sempre attento e ordinato. Uomo perfetto per l’equilibrio del centrocampo a tre di Reja (13′ st Cigarini 6: il metronomo emiliano porta freschezza e vivacità al centrocampo nel momento più delicato della partita).

Diamanti 6.5: uno dei migliori nerazzurri in campo a Genova, senza dubbio. Dal suo sinistro nascono cross sempre pericolosi, e la sua vivacità mette spesso in apprensione la difesa di Montella. Sarà molto utile (35′ st Raimondi s.v.).

Pinilla 5.5: senza la miglior forma fisica il cileno fa una tremenda fatica, e lo si capisce quando arriva costantemente in ritardo in area di rigore sugli inviti di Diamanti e Gomez. Non manca, però, l’impegno, quello mai (20′ st Borriello 5.5: 30′ di anonimato per l’ex Carpi, che non riesce a incidere).

Gomez 6: il Papu non sarà ancora quello decisivo e geniale di qualche mese fa, ma con la Samp dà qualche segnale di risveglio. Il suo limite resta quello della conclusione: dovrebbe iniziare a calciare molto più spesso in porta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.