BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Pedofilia”: arrestato il parroco di Solza

In un'inchiesta della Procura di Brescia, che vede coinvolte 11 persone in varie province lombarde, figura anche un procedimento giudiziario nei confronti di don Diego Rota, parroco di Solza.

È la stessa Curia di Bergamo a informare di aver ricevuto nella mattinata di mercoledì 10 febbraio notizia di un procedimento giudiziario nei confronti di don Diego Rota, 45 anni, parroco di Solza e di dover quindi nominare un amministratore parrocchiale per garantire il servizio alla comunità dei fedeli di Solza.

Su Don Rota, che si trova nella casa parrocchiale agli arresti domiciliari, peserebbe la grave accusa, da parte della Procura di Brescia, di prostituzione minorile aggravata con adescamento di minori attraverso internet. E il suo arresto rientrerebbe in un’inchiesta avviata dai carabinieri di Brescia che vede coinvolte altre 10 persone, nelle province di Bergamo, Brescia, Monza, Pavia e Parma, tra loro anche un allenatore di calcio e un agente di polizia locale.

Inchiesta avviata ad agosto 2015 e seguita in primis dal Pm Ambrogio Cassiani: secondo gli inquirenti quattro ragazzini tra i 16 e i 17 anni (tre italiani e un ucraino) organizzavano, attraverso un sito social, incontri sessuali a pagamento (con soldi o regali, orologi, abiti) con  adulti consapevoli della minore età dei ragazzi. I rapporti sessuali avvenivano spesso in auto nei parcheggi dei centri commerciali ma a volte anche nelle abitazioni dei clienti indagati.

“Le gravi accuse di cui è imputato don Rota – spiega in una nota monsignor Giulio Dellavite, segretario generale della Curia di Bergamo  – suscitano nel Vescovo e nella nostra comunità diocesana stupore, sgomento e profondo dolore. Desideriamo manifestare la nostra vicinanza a coloro che stanno soffrendo per questa vicenda senza dimenticare nessuno. Siamo consapevoli che situazioni di questo genere creano turbamento in molti e vogliamo con tutto il cuore che la verità e la giustizia si affermino, confidando nell’opera di coloro che sono chiamati a garantirle. Sono molti i motivi che inducono la comunità credente ad una preghiera più intensa, alla quale ci disponiamo in questo momento”.

Don Diego Rota, dopo l’ordinazione (10 giugno 1995) è stato vicario parrocchiale di Gorle (1995-2002), quindi parroco delle frazioni di San Pietro e San Gallo in San Giovanni Bianco.