BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dopo il temporale torna il sereno: clima mite, allerta per il vento previsioni

Più informazioni su

Maltempo senza sosta, pioggia, neve e vento ad oltranza sull’Italia: una nuova perturbazione sta attraversando la Penisola determinando nuova instabilità, specialmente al Nord e tirreniche, con venti anche tempestosi e raffiche di 80-100 chilometri orari. Ma non sarà finita qui, spiegano gli esperti di 3Bmeteo, perchè anche nei prossimi giorni avremo a che fare con reiterate condizioni di maltempo. Nella giornata di mercoledì lieve allerta vento sulla provincia di Bergamo. 

L’alta pressione infatti si ritirerà in pieno Atlantico consentendo a diverse perturbazioni di scorrazzare non solo sull’Europa centro-settentrionale ma questa volta anche sul Mediterraneo. Il tutto verrà orchestrato da una vasta circolazione ciclonica fredda che ingloberà tutta l’area scandinava, Isole Britanniche, Islanda, allungando i suoi tentacoli periodicamente anche sull’Europa centrale. In seno ad essa prenderanno vita diversi vortici di bassa pressione, alcuni dei quali destinati a noi.

Da giovedì al prossimo weekend sono così attese ben altre 3 perturbazioni, la cui traiettoria risulta ancora piuttosto incerta, ma a quanto pare con maggiore coinvolgimento del Centrosud, in primis le regioni tirreniche. Piogge, rovesci e anche temporali si alterneranno a parentesi più asciutte e soleggiate, con venti ancora a tratti sostenuti ora di Libeccio, ora di Ponente e Maestrale; neve sull’Appennino a quote medio-alte. Nord più ai margini dell’azione ciclonica, anche se entro il prossimo weekend si dovrebbe avere un maggiore coinvolgimento con nuove piogge e nevicate sulle Alpi, reiterate con tutta probabilità anche nella prossima settimana, almeno nella prima parte. In ogni caso l’estremo Nordovest rimarrà spesso piuttosto in ombra con assenza di precipitazioni significative ( al più deboli piogge o pioviggini), in particolare su Piemonte occidentale e Ponente Ligure. Su queste aree al momento non si risolverà, se non in parte, il problema della siccità che affligge il Nordovest ormai dallo scorso novembre.

Trattandosi di perturbazioni atlantiche non farai mai particolarmente freddo, anzi il clima sarà a tratti mite.

Fino a quando durerà questa nuova fase instabile? Probabilmente almeno fino al 17-18 febbraio. La situazione resta tuttavia assai dinamica ed evolutiva, soggetta quindi a repentini cambiamenti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.