BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, allarme smog rientrato: si riaccendono stufe e camini

Revocata l'ordinanza del 1° febbraio: a Bergamo tornano ad accendersi stufe e camini.

Più informazioni su

Beata pioggia: il Comune di Bergamo ha revocato mercoledì mattina l’ordinanza di limitazione dell’uso degli impianti termici in città. Il livello di Pm10 al di sotto della soglia d’allarme da sei giorni consecutivi e le previsioni meteorologiche dei prossimi giorni hanno indotto il Comune a revocare l’ordinanza entrata in vigore il 1 febbraio 2016 e che recepiva il protocollo sperimentale siglato dai comuni dell’area critica lo scorso 29 gennaio.

La valutazione è stata fatta tenendo in considerazione le precipitazioni e più in generale le condizioni meteorologiche dalla giornata di giovedì 4 febbraio che hanno consentito ai livelli del Pm10 di rientrare nei limiti di legge dei 50 microgrammi per metro cubo per cinque giorni consecutivi: martedì 9 e mercoledì 10 pur non essendo previste precipitazioni abbondanti, secondo Arpa Lombardia saranno comunque giorni favorevoli alla dispersione degli inquinanti.

Sono state dunque ritenute superate le disposizioni contenute nell’ordinanza sindacale del 1 febbraio, ora revocate, ovvero: l’obbligo di chiusura delle porte esterne delle attività commerciali; il divieto di utilizzo di apparecchi per il riscaldamento a legna, qualunque sia la loro tipologia o il loro rendimento; il divieto di accensione di fuochi o bracieri all’aperto; la diminuzione della durata di attivazione degli impianti termici (massimo 12 ore giornaliere) e la riduzione di un grado centrigrado, da 20° a 19° delle temperature degli edifici”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizio

    Quindi per migliorare la qualità dell’aria dobbiamo superare i limiti consentiti dalla legge.
    Prevenire non è una buona idea.
    E’ giusto che pagheremo i nostri sbagli.
    E’ sempre colpa di altri.

  2. Scritto da Il Conte

    Ma perché, qualcuno li ha spenti stufe e camini? Ma per piacere …