BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Neve in Bergamasca, allerta meteo della Protezione Civile previsioni foto

Il Centro funzionale Monitoraggio rischi della Protezione civile regionale ha emesso un avviso di conferma di criticita' moderata per rischio valanghe

Più informazioni su

Il Centro funzionale Monitoraggio rischi della Protezione civile regionale, la cui attività è coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, ha emesso un avviso di conferma di criticita’ moderata per rischio valanghe fino a revoca per la zona omogenea 54, relativa a Orobie e Prealpi bergamasche, con interessamento delle province di Bergamo, Brescia e Sondrio.

LE ALTRE ZONE – Le altre zone di allerta – Prealpi occidentali (province di Como, Lecco, Varese), Retiche occidentali (province di Como, Sondrio), Retiche centrali (provincia di Sondrio),
Retiche orientali (province di Brescia, Sondrio), Adamello (provincia di Brescia) e Prealpi bresciane – sono invece interessate da un livello di criticita’ ordinaria.

SITUAZIONE METEO – Per la giornata di oggi, domenica 7 febbraio, e’ previsto cielo coperto con precipitazioni diffuse. Limite della neve oltre 900-1300 metri. Previsti in generale oltre i 1600 metri, entro la serata, cumuli di 50-80 cm di neve fresca; sulle Orobie e Prealpi Bergamasche fino a 80-110 cm. Le precipitazioni saranno in esaurimento con le prime ore di
domani, lunedi’ 8 febbraio.

INDICAZIONI OPERATIVE – La nuova neve andra’ a ricoprire superfici estremamente irregolari, brinate, erose e spesso completamente scoperte oppure, in canali e avvallamenti,
lastroni da vento recenti. Oltre il limite boschivo i legami con la neve vecchia saranno scarsi anche per la presenza di brina superficiale. Il distacco di piccole e medie valanghe di
lastroni soffici sara’ possibile con debole sovraccarico su molti pendii ripidi. Saranno probabili diffusi scaricamenti e valanghe di piccole e medie dimensioni di lastroni soffici su molti pendii in particolare dei versanti settentrionali. Possibili singole valanghe di grandi dimensioni.

Pertanto, si suggerisce alle Amministrazioni locali di:

– valutare l’eventuale necessita’ di chiusura o divieto di transito delle strade di competenza ad elevato rischio valanghe;

– informare la popolazione residente e quella transitante del possibile rischio.

Ogni possibile variazione delle previsioni sara’ tempestivamente comunicata.

Segnalare ogni evento significativo al numero verde della Sala Operativa: 800.061.160.

Più informazioni su