BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Premio Narrativa Bergamo 2016: ecco i 5 finalisti

Sono: Cristina Battocletti, Stefano Bartezzaghi, Laura Pariani, Tommaso Pincio, Marina Mizzau.

Il Premio Nazionale di Narrativa Bergamo, giunto alla 32esima edizione, ha rivelato al pubblico i cinque titoli finalisti e i nomi dei loro autori con una cerimonia che si è tenuta alla biblioteca Tiraboschi a Bergamo.

I nomi e i titoli delle opere dei cinque finalisti sono:

La mantella del diavolo di Cristina Battocletti (Bompiani)

M-Una metronovela di Stefano Bartezzaghi (Frontiere Einaudi)

Questo viaggio chiamavamo amore di Laura Pariani (Supercoralli Einaudi)

Panorama di Tommaso Pincio (NNE)

Se mi cerchi non ci sono di Marina Mizzau (Manni)

Andrea Cortellessa, critico letterario e membro del Comitato Scientifico del Premio, ha presentato i cinque libri finalisti analizzando dettagli e particolarità della scrittura di ognuno, con la sua consueta profondità di lettura che ha stimolato curiosità e interesse nel pubblico presente in sala.

Ha offerto spunti interpretativi dei testi tutti caratterizzati da un elevato livello di scrittura, ma – a differenza dell’anno scorso – meno legati al contesto sociale e politico del nostro tempo.

Sono, al contrario, vicende lontane nel tempo e nello spazio: l’Argentina favolosa del poeta folle Dino Campana; un non meno disadattato poeta del nostro tempo, che vive però in una marca di confine attrattiva e magante, ma per tanti motivi problematica; un mitico arcilettore dell’immediato futuro, che scopre di non saper più leggere o che nel nostro tempo e nel nostro spazio si incuneano, scavandovi pieghe e nicchie; una riunione di famiglia che nasconde segreti nei propri giochi linguistici; un viaggio sentimentale “sotto” Milano, seguendo il tracciato della metropolitana. Fantasie di altrove, o altrimenti: anche questo significa, può significare, scrivere oggi.

La serata si è aperta con le comunicazioni del segretario generale Flavia Alborghetti riguardo le modalità di consegna delle schede voto, il ritiro dei libri per i giurati e la composizione della Giuria Popolare: 60 gli adulti (46 estratti fra circa 250 richieste pervenute + 14 giurati storici e onorari),40 giovani (selezionati su 90 domande), una decina di associazioni culturali (fra cui il carcere) e le scuole che anche quest’anno, hanno aderito numerosissime sia alla Giuria che ai laboratori di lettura, 29 in tutto di cui 19 gruppi classe e 10 gruppi dei laboratori di lettura offerti dal Premio e condotti da Adriana Lorenzi.

Si rileva un incremento sensibile di giovani e scuole, e si confermano le altre categorie.

E’ seguita l’introduzione ufficiale alla XXXII edizione del Presidente Massimo Rocchi che ha sottolineato l’importanza di questi trentadue anni di attività, grazie alla tenacia e all’impegno di chi l’ha iniziato e di chi lo sta proseguendo, e grazie soprattutto a Sponsor e Soci che permettono che la città non perda un appuntamento letterario di prestigio e di stimolo alla cultura, vista la consueta partecipazione allargata che ne testimonia il riferimento stabile e consolidato per chi ama i libri e gli scrittori.

Infine, con sorteggio pubblico, è stata ufficializzata anche la composizione della Giuria Popolare con più di 25 anni : 46 persone sono state nominate ed estratte fra tutte le richieste di candidature pervenute alla Segreteria del Premio.

I libri finalisti, che si potranno acquistare durante gli incontri con gli scrittori, si troveranno nelle librerie che aderiscono numerose alla Manifestazione (16 tra città e provincia) e di cui si trova l’elenco nel sito del Premio e nei programmi distribuiti in città.

Il calendario degli incontri, condotti dalla scrittrice e docente Adriana Lorenzi con i finalisti, alla Biblioteca Tiraboschi alle 18, è così suddiviso:

GIOVEDI’ 3 MARZO – CRISTINA BATTOCLETTI

GIOVEDI’ 10 MARZO – STEFANO BARTEZZAGHI

GIOVEDI’ 17 MARZO – LAURA PARIANI

GIOVEDI’ 31 MARZO – TOMMASO PINCIO

GIOVEDIì 9 APRILE – MARINA MIZZAU

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.