BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sicurezza, Ribolla: “Se fossi il questore farei controlli, non buffonate o show” foto

L'esponente del Carroccio ha criticato i controlli messi in atto martedì pomeriggio in via Carducci, dove le forze dell'ordine hanno fermato automobilisti nell'ambito di un'operazione antiterrorismo.

“Se fossi il questore mi preoccuperei di fare controlli sul territorio, non di fare buffonate e show che non si vedono più nemmeno in Africa”. E’ l’attacco frontale sferrato dal capogruppo della Lega Nord Alberto Ribolla al questore Girolamo Fabiano durante il Consiglio comunale convocato per discutere del problema sicurezza. L’esponente del Carroccio ha criticato i controlli effettuati martedì pomeriggio in via Carducci, dove le forze dell’ordine hanno fermato automobilisti nell’ambito di un’operazione antiterrorismo.

I toni si sono abbassati quando sono stati presi in esame i dati riguardanti la sicurezza in città (leggi qui i dati diffusi da Palafrizzoni). “Sull’operato dell’amministrazione – ha continuato Ribolla – posso dire che il numero di agenti della polizia locale bassissimo. E’ stato ridotto il presidio degli agenti nei quartieri, abbandonato il progetto di vigili sugli autobus, ridotta la custodia dei parchi, tagliate le risorse dedicate alla sicurezza. Se si deve dare un giudizio di sintesi per ora è assolutamente insufficiente”.

Anche l’ex sindaco Franco Tentorio sottolinea la necessità di mantenere l’attenzione alta: “Non condivido coloro che sottovalutano il problema. Quando il Sole24Ore pone la provincia all’80esimo posto su 110 province in merito alla sicurezza penso che dobbiamo essere molto attenti. Un tema così delicato va affrontato con molta consapevolezza”.

I dati però mostrano un calo dei reati, anche furti e rapine. “Sottovalutare i problemi non va bene, ma nemmeno inventare cose che non ci sono – interviene Alberto Vergalli, Pd -. I dati diffusi sono chiari e dobbiamo pensare a quanti servizi sta facendo la Polizia locale”. Per Stefano Benigni, Forza Italia, il problema “non si può risolvere con lo schiocco delle dita. Auspico che la richiesta di più agenti sul territorio bergamasco sia stata fatta bene. Un numero maggiore di uomini e mezzi è necessario”.

La collega Alessandra Gallone chiede che la sicurezza sia percepita anche grazie “alla cura dell’illuminazione nei parchi, dei marciapiedi lungo il percorso per raggiungere la stazione e altri luoghi del centro poco sicuri”. Secondo Davide De Rosa, lista Tentorio, la maggioranza “continua a rifiutare la nostra collaborazione. Bergamo non è un bronx, ma sarebbe meglio coordinare sempre meglio le forze dell’ordine sul territorio. Fino ad ora ci sono stati annunci che non hanno avuto seguito”.  Marcello Zenoni del Movimento 5 Stelle chiede a tutti di “risparmiare i cittadini dalla solita retorica. E’ indispensabile prevenire i fatti criminosi rendendo più resiliente la città. Non dimentichiamo inoltre la sicurezza di luoghi importanti come gli asili nido e anche l’accademia Carrara”.

Leggi qui le dichiarazioni del vicesindaco Sergio Gandi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giggi

    non buffonate o show… in quanto leghista se ne intende!

  2. Scritto da Pluto

    Non sono leghista ma le due operazioni delle forze dell’ordine sono apparse anche al sottoscritto delle mere esibizioni ad uso dei media. Se proprio non vogliamo vederci dietro qualcosa di peggio in merito non al controllo del territorio ma delle libertà dei cittadini. Ladri e delinquenti non stanno in fila ad aspettare il controllo.
    A Roma un emerito imbecille ha attraversato una stazione con un fucile (di plastica) e nessuno l’ha fermato…