BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Quanto costa lo stadio dell’Atalanta? Primo sopralluogo dei tecnici fotogallery

Il primo sopralluogo è già stato svolto dai tecnici nei giorni scorsi, ma nelle prossime settimane seguiranno altre visite per capire a fondo le condizioni dell'Atleti Azzurri d'Italia.

Non è un compito facile quello a cui è chiamata Avalon, azienda vincitrice del bando per stabilire il valore di vendita dello stadio di Bergamo. Palafrizzoni ha deciso di mettere l’impianto sul mercato con l’obiettivo di permettere al futuro proprietario di completare la ristrutturazione dopo l’apprezzata rivisitazione della tribuna centrale che ha introdotto seggiolini a pochi centimetri dal campo e i posti riservati con veduta dall’alto (per chi è affezionato ai vocaboli inglesi, pitch view e sky box).

Per la prima volta in Italia un Comune mette in vendita un impianto di queste dimensioni. E la difficoltà per Avalon sta proprio nel fatto di non avere un metro di paragone. Il primo sopralluogo è già stato svolto dai tecnici nei giorni scorsi, ma nelle prossime settimane seguiranno altre visite per capire a fondo le condizioni dell’Atleti Azzurri d’Italia.

Un percorso simile, anche se non al 100%, è quello che ha visto protagonisti il Comune di Udine e l‘Udinese. La società friulana ha appena concluso la ristrutturazione costata 28,26 milioni di euro, tra acquisto e lavori. Per “acquisto” però si intende la cessione da parte dell’amministrazione dei diritti di superficie per la durata di 99 anni, non vita natural durante come sembra si accinga a fare Palafrizzoni. L’Udinese rimarrà proprietaria per quasi un secolo al prezzo di 4,55 milioni di euro. I restanti 23 milioni sono stati investiti per il progetto vero e proprio.

Antonio Percassi, principale e finora unico candidato ad acquisire lo stadio, qualche mese fa ha dichiarato al Corriere della Sera Bergamo di essere pronto a investire “dai 25 ai 30 milioni, acquisto e restyling”. Le cifre sembrano abbastanza realistiche. Se il Comune di Udine ha venduto lo stadio per quasi un secolo al prezzo di 4,55 milioni, a Bergamo non ci si allontanerà molto da quella valutazione, salvo variabili impreviste. Ora parola ad Avalon.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nico

    20 milioni circa di lavori, 10 milioni di valutazione per lo stadio come media tra gli 8 e i 12 milioni (se si includono o meno le migliorie e i lavori degli ultimi anni…). Ma perchè per Bergamo sembra prevalere l’idea della vendita pura invece della cessione del diritto di superficie? E il contenzioso sui vecchi canoni come è finito? perchè è finito vero? mai più ci si mette a vendere qualcosa a uno con cui si è in causa…