BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bosatelli: il mio impegno per il teatro Donizetti senza alcun fine personale

Il presidente della Gewiss, Domenico Bosatelli, interviene in merito alle perplessità sull'assegnazione dei lavori per il restauro del teatro Donizetti, assegnazione effettuata dalla Fondazione Donizetti a una Ati (Associazione temporanea di impresa) di cui fa parte anche Termigas, azienda legata alla famiglia Bosatelli in modo "minoritario e indiretto", spiega il Cavaliere del lavoro.

Il presidente della Gewiss, Domenico Bosatelli, interviene in merito alle perplessità sull’assegnazione dei lavori per il restauro del teatro Donizetti (leggi), assegnazione effettuata dalla Fondazione Donizetti a una Ati (Associazione temporanea di impresa) di cui fa parte anche Termigas, azienda legata alla famiglia Bosatelli in modo “minoritario e indiretto”, spiega il Cavaliere del lavoro.

Con riferimento alle notizie pubblicate sulla stampa locale di Bergamo a partire da domenica 24 gennaio, considero necessario puntualizzare quanto segue.

In qualità di Fondatore Promotore – attraverso Gewiss S.p.A. – della Fondazione Teatro Donizetti di Bergamo ho speso notevole tempo e risorse, mettendo le stesse a disposizione della collettività ed avendo come principale fine il desiderio di consegnare alla città di Bergamo un teatro migliore e funzionale. Pertanto, l’impegno profuso dal sottoscritto è sempre stato rivolto unicamente al perseguimento di un fine sociale e non certamente personale. Anche grazie all’adesione di altri Fondatori, animati dallo stesso spirito, il progetto è ora fattibile dal punto di vista tecnico ed economico.

Ogni rappresentazione difforme non trova corrispondenza nei comportamenti del sottoscritto che, a dimostrazione dell’assenza di alcun interesse economico, ha da sempre manifestato – come risulta agli atti della Fondazione – la volontà di intervenire quale sponsor tecnico mediante la fornitura gratuita dei prodotti necessari per la realizzazione dell’impianto elettrico, contribuendo in modo concreto alla ristrutturazione del nostro Teatro.

Alla luce delle osservazioni di cui sopra, ritengo di chiara evidenza che la partecipazione in Termigas, minoritaria e indiretta, non abbia in alcun modo alterato la regolarità della procedura.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.