BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Remer Treviglio al cardiopalma: con Ravenna la vittoria arriva sulla sirena

Remer Treviglio al cardiopalma: contro la OraSì Ravenna arrivano due punti incredibili, conquistati in un finale convulso e ricco di polemiche nato dal tiro da tre di Tambone a 5″ dalla sirena finale e da un canestro di Smith annullato dagli arbitri all’ultimo respiro.

L’avvio è di marca OraSì, con Taylor Smith protagonista di 10 dei primi 12 punti giallorossi per il +8 (4-12) dopo 5’. Vertemati cambia Rossi con Chillo, trovando cinque punti immediati del bolognese ed un primo cambio di inerzia dell’incontro.

Dopo alcuni minuti di parità, sul primo punto in giallorosso di Lorenzo Molinaro si apre un nuovo parziale giallorosso (2-13), che con sette punti di Malaventura, tre liberi di Deloach ed un canestro di Raschi su assist dello stesso Deloach, per il +12 di metà gara.

Meglio Treviglio in avvio di ripresa: Marino e Tambone spingono la rimonta, Sorokas e Chillo fanno la voce grossa a rimbalzo, riportando la Remer a contatto. E’ proprio Marino a siglare i canestri che dimezzano lo svantaggio, segnando in penetrazione il 35-41 al 23’ e, due minuti dopo, la tripla del 42-45, mentre l’OraSì perde Smith per falli e con esso il controllo dei rimbalzi.

Un gioco da tre punti di Rivali permette ai suoi di respirare, ma Sorokas e Chillo, su due rimbalzi d’attacco, pareggiano sul 48-48 al 29’ e sul 50-50 al 30’. L’equilibrio perdura fino al 35’, quando Marino sigla il sorpasso (58-57) e l’allungo (64-60 al 36’); l’OraSì ha la forza di restare aggrappata alla partita, e due minuti dopo riesce a tornare davanti sulla sfuriata di Deloach, protagonista di due bombe consecutive che valgono il 68-70 Ravenna a 57” dal termine e aprono la scena al convulso finale di partita.

Tambone risponde dalla distanza (71-70 a 45”), Deloach con due liberi tiene l’OraSì avanti (71-72) a 35” dalla fine, Turel sbaglia la tripla a 20” e Rivali dalla lunetta è glaciale per il 71-74 a 15”. Tambone converte due liberi a 12”, poi sulla rimessa Rivali e Deloach non s’intendono e producono una palla persa.

Sulla rimessa successiva, Tambone con una magia dalla distanza sigla l’ultimo sorpasso, definitivo perché, sul ribaltamento di fronte, il tap in di Smith sull’errore di Deloach in penetrazione arriva un paio di decimi dopo il suono della sirena finale.

Finisce 76-74.

Per la Remer Treviglio ecco due punti tanto sofferti quanto importanti che portano gli uomini di Vertemati a stretto contatto con la zona playoff, a quota 18.

(Foto di Danilo Scaccabarossi)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.