BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Incontro in Regione per Crespi, il sindaco: “Riavviamo il confronto con Percassi” fotogallery

Il faccia a faccia in Regione tra il sindaco di Capriate San Gervasio Valeria Radaelli e l'assessore all'Ambiente Claudia Terzi è servito per dare certezze all'amministrazione sulla posizione mantenuta nelle ultime settimane in merito alla tutela delle aree verdi.

Per il futuro di Crespi d’Adda non tutto è perduto. Il faccia a faccia in Regione tra il sindaco di Capriate San Gervasio Valeria Radaelli e l’assessore all’Ambiente Claudia Terzi è servito per dare certezze all’amministrazione sulla posizione mantenuta nelle ultime settimane in merito alla tutela delle aree verdi nell’ambito del progetto di riqualificazione del villaggio operaio patrimonio dell’Unesco. Il prossimo passo è riallacciare i rapporti con Antonio Percassi e, se verrà raggiunto un accordo, ripartire dall’accordo di programma.

“Abbiamo spiegato le azioni del Comune – spiega il primo cittadino di Capriate -. Apprezziamo l’intervento privato, ma allo stesso tempo difendiamo la tutela del nostro territorio. Spero, anzi sono convinta che si riuscirà a riavviare il confronto con Percassi perché abbiamo lavorato per il bene di tutti, anche del privato. Il progetto è importante, ci abbiamo sempre creduto. Ci sono tutte le possibilità per spiegare, approfondire e comprendere la posizione di tutti”.

In questa partita sarà protagonista, soprattutto nel ruolo di mediatrice, anche la Provincia di Bergamo. “Dopo aver incontrato la Giunta – spiega il presidente Matteo Rossi -, la prossima settimana abbiamo un incontro con il gruppo Percassi. La Provincia ha raccolto l’appello del sindaco che ha chiesto un impegno delle istituzioni sovracomunali. A noi interessa portare avanti un grande progetto innovativo per il territorio, accompagnato da previsioni di servizi e interventi urbanistici che lo rendano coerente con il tessuto comunale. Ci siamo messo a disposizione per avviare un percorso condiviso tra impresa ed istituzioni anche immaginando lo strumento di un accordo di programma che deve essere condivido dalle due parti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Il Conte

    Giusto che gli imprenditori facciano le loro speculazioni anche su lodevoli recuperi. Ma facciano anche le strade per raggiungere le loro speculazioni lodevoli.