BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Più controlli alle aree a rischio, flessione delle multe: il bilancio della Polizia locale

Un aumento esponenziale dei controlli sulle aree a rischio, una leggera flessione delle multe, l'attenzione alta sulle attività commerciali. Sono i principali temi che emergono dal bilancio 2015 della Polizia locale.

Un aumento esponenziale dei controlli sulle aree a rischio, una leggera flessione delle multe, l’attenzione alta sulle attività commerciali. Sono i principali temi che emergono dal bilancio 2015 della Polizia locale di Bergamo. Bastano i numeri a far capire l’importanza del lavoro degli agenti sul territorio, a stretto contatto con i cittadini: 18513 interventi attivati dalla centrale operativa, circa cinquanta “uscite” al giorno di cui moltissime sollecitate dagli abitanti. “E’ la dimostrazione che il controllo del territorio e l’attenzione dell’amministrazione nei confronti delle aree sensibili rimane alta – spiega il vicesindaco e assessore alla Sicurezza Sergio Gandi -. Parliamo di zone come il centro, via Quarenghi, l’area della stazione e di piazzale Marconi, ma anche di quartieri come la Malpensata, Boccaleone e così via. Vorrei ringraziare gli agenti della polizia locale per il lavoro che svolgono tutti i giorni in città e per quello che riguarda la sicurezza: il numero di agenti non è mai stato così esiguo, ma i controlli non sono mai stati cos’ numerosi, a dimostrazione che l’impegno del personale e la scelta di razionalizzare le risorse che è stata fatta nel 2015 hanno consentito di ottenere risultati davvero importanti”.

Leggera flessione per le sanzioni in seguito a violazioni del codice della strada. “E’ la dimostrazione che nessuno ha fatto il bilancio con le multe – continua Gandi – e ha deciso di vessare i cittadini per mere questioni di cassa. Sono scese del 25% le sanzioni derivanti da violazioni delle ztl, ma l’estensione dell’orario di servizio nelle ore notturne e le maggiori richieste dei cittadini hanno mantenuto il livello di sanzioni in linea con i dati del recente passato e dello scorso anno, registrando alla fine una flessione del 1,5%”.

Abbiamo realizzato due infografiche con i dati principali del bilancio della Polizia locale

DATAVIZ

Nonostante la soddisfazione per i risultati ottenuti, il comandante Virgilio Appiani guarda al futuro con un po’ di preoccupazione a causa del blocco delle assunzioni. “C’è un invecchiamento anagrafico del comando e quindi si fa molta fatica a garantire questi standard con l’organico attuale – spiega -. Siamo riusciti a mantenere gli indicatori in linea con gli anni passati, su alcuni temi abbiamo registrato miglioramenti importanti. Molto si deve all’efficientamento deciso ed attuato nel primo semestre dello scorso anno, un programma di riorganizzazione delle strutture e delle risorse figlio di un monitoraggio attento. Abbiamo contribuito ad indagini molto importanti, anche a supporto di carabinieri e polizia”.
La sfida per il 2016 è legato all’innovazione: verranno installare e messe in funzione 21 nuove telecamere di videosorveglianza nei quartieri, ma anche iniziative di sensibilizzazione e campagne sulla sicurezza stradale, il presidio con le telecamere della zona a traffico limitato di Città alta, il pagamento delle multe direttamente dal sito del Comune.

DATAVIZ (clicca per accedere)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.