BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Io, ultrà ventennale, chiedo: punite i responsabili non tutti gli altri fotogallery video

Una tifosa sfegatata, che si autodefinisce ultrà della dea, interviene con una lettera dopo gli scontri avvenuti al termine di Atalanta-Inter.

Una tifosa sfegatata, che si autodefinisce ultrà della dea, interviene con una lettera dopo gli scontri avvenuti al termine di Atalanta-Inter. 

Da ultrà ventennale della dea, senza essere ipocrita perché le rivalità esistono, tutti ne sono a conoscenza e rimarranno, sono a condannare quanto accaduto sabato pomeriggio al termine di Atalanta–Inter che ha evidenziato una totale mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini (prima che dei veri ultrà) .

I soliti 4 deficienti, seguiti da altri 30 pecoroni che sovrastano i numerosi tifosi e ultrà della dea, perché ultrà si è anche senza essere protagonisti di episodi simili nel centro della propria città.

Condivido pertanto il pensiero che se non siamo pronti (come è palese) a insultare gli interisti senza oltrepassare il limite è giusto prevenire (e mi chiedo… chi ha permesso anche questa volta la trasferta agli ospiti?? Non credo fosse difficile prendere una decisione diversa o sbaglio??).

Non condivido, il provvedimento di punire tutti indistintamente solo perché “ai piani alti” nessuno ha deciso il divieto.

La chiusura della curva o dello stadio penalizza oltremodo i veri ultrà lasciando libera circolazione ai soliti imbecilli.

Che i responsabili e i loro seguaci (gente che segue il capo gruppo senza avere, nella maggior parte dei casi, un proprio pensiero ) paghino (e iniziare dai danni non sarebbe male) siano essi “tifosi” dell’Atalanta o dell’Inter .

Giusto anche che se a sbagliare e/o esagerare è qualcuno con la divisa si agisca in altrettanto modo!

Ah… Ricordo agli addetti ai lavori che tra le altre anche la Roma dovrà giocare a Bergamo… quindi??? Saranno solo le solite chiacchiere al termine di episodi simili dopo aver pensato di vedere a braccetto tifosi neroazzurri e giallorossi o dopo non essere riusciti ad organizzare al meglio il rientro dei tifosi ospiti???

B. M.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da DB

    Non posso immaginare che in curva non si sappiano i nomi dei responsabili che periodicamente si distinguono per questi atti criminali di guerriglia urbana. Allora, anziché invocare che vengano puniti i veri responsabili (omettendone i nomi), che inizino anche i tifosi (che si definiscono “veri” e “amanti dello sport”) a fare la loro parte, isolando e denunciando i delinquenti che mettono a ferro e fuoco la città.