BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’agente di Denis in Italia per l’addio all’Atalanta. E il Napoli fa sul serio per Grassi: sul piatto ci sono 10 milioni

Il Tanque è pronto a tornare in patria, ma prima Sartori vuole il sostituto: per Paloschi l'offerta è salita a 8 milioni, il Chievo difficilmente cederà. L'alternativa è Sylla. E occhio al futuro del centrocampista bresciano

“Dopo cinque anni è giunto il momento di cambiare”. E’ Leonardo Rodriguez, agente di German Denis, a svelare quello che sarà il futuro del Tanque: lontano da Bergamo.

Ormai ci sono pochi dubbi: il matrimonio tra il club orobico e il bomber argentino è arrivato ai titoli di coda. E questa settimana potrebbe chiudersi definitivamente. Il procuratore di Denis sarà in Italia venerdì “per parlare col presidente Percassi e cercare di risolvere la situazione” ha spiegato lo stesso Rodriguez al quatidiano Marca.

Il Tanque sabato non è nemmeno sceso in campo nel match contro l’Inter, restando per tutti i 90′ di gioco seduto in panchina. Segnale più chiaro di quello non ci poteva essere. Reja, infatti, da quando Pinilla è finito in infermeria per il problema al ginocchio ha sempre puntato sul numero 19 atalantino, anche quando le sue prestazioni non sono state all’altezza. Ma nell’ultima uscita ha scelto Monachello, lasciandolo in campo fino alla fine anche quando davanti si potevano mischiare le carte per provare a vincere il match.

Il Tanque ha salutato i tifosi che lo acclamavano mentre raggiungeva la panchina prima del fischio d’inizio, senza però sorridere. Mai.

Atalanta, stagione 2015-'16

Nessuna tensione, sia chiaro, solo un segnale chiaro e netto di come il calciomercato stia portando a quella che si può considerare la più ovvia delle conclusioni, con Denis pronto a salutare l’Europa per chiudere la carriera lontano dalle Mura venete.

L’Independiente farebbe carte false pur di ritrovare il suo bomber e il Tanque firmerebbe anche domani stesso per tornare in patria. Per questo i biancorossi sono in pole per l’ex Udinese. Ma le ultime voci parlano di un tentativo fatto con Rodriguez da parte del San Lorenzo e dei messicani del Tijuana, che non avrebbero grossi problemi ad accontentare l’Atalanta economicamente.

Alberto Paloschi

Ma sarà Denis a decidere. E il club bergamasco, prima di salutare il Tanque, dovrà trovare il suo sostituto: per questo anche nel weekend Sartori ha sondato nuovamente il terreno col Chievo per Alberto Paloschi, portando l’offerta nerazzurra a 7 milioni di euro cash più uno legato ai bonus. 

La pista che porta al bomber veronese resta comunque in salita: i gialloblù, per ora, non hanno intenzione di cedere il loro bomber (in gol anche nell’ultimo turno di campionato contro l’Empoli) nel mercato di gennaio.

Ancora aperte le trattative per Marco Borriello, Fabio Quagliarella e Idrissa Sylla (la prima alternativa a Paloschi).

Atalanta, stagione 2015-'16

E occhio ad Alberto Grassi: il Napoli fa sul serio e, vista l’impossibilità di arrivare a Cristoph Kramer, Andrè Gomes ed Hector Herrera, sembra pronto a mettere sul piatto 10 milioni di euro (8 subito, 2 legati agli obiettivi dei partenopei). Un’offerta che, se confermata, sarebbe difficile da rifiutare per Percassi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.