BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Entra nel vivo l’ondata di freddo sull’Italia: temperature in picchiata previsioni

“Le temperature sono inoltre in picchiata; attesi valori fino a -10/-12°C a 1400-1500m sull’Appennino, forti gelate anche sulle pianure interne del Centro e pure del Sud ad inizio settimana con valori sottozero”

Più informazioni su

“Entra nel vivo l’ondata di freddo artica sull’Italia con rovesci di neve sparsi su adriatiche e al Sud a quote molto basse” – spiega Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com – “Neve che raggiunge a tratti anche le coste di Marche ed Abruzzo, entro lunedì mattina anche Molise e Puglia. Fiocchi dunque da Ancona a Pescara, Termoli, poi anche Bari, Foggia, mentre sulla dorsale adriatica si potranno avere vere e proprie bufere come nel caso di Campobasso. Deboli nevicate si spingono anche sulla Campania interna, Basilicata, con fiocchi a Benevento ed Avellino; neve in arrivo anche a Potenza e Matera. Nelle prossime ore attesi rovesci di neve fino in collina anche sulla Sicilia specie tirrenica, dove non mancheranno locali temporali con grandine, in particolare tra palermitano e messinese. Il tutto verrà accompagnato da forti venti da Nord/Nordest con raffiche anche di oltre 70-80km/h su Sardegna, Tirreno e Adriatico e mareggiate lungo le coste esposte”.

“Le temperature sono inoltre in picchiata; attesi valori fino a -10/-12°C a 1400-1500m sull’Appennino, forti gelate anche sulle pianure interne del Centro e pure del Sud ad inizio settimana con valori sottozero” – prosegue l’esperto – “Gelo anche al Nord con valori inferiori ai -11/-12°C sulle Alpi specie orientali e temperature anche inferiori alle medie del periodo”.

“La nuova settimana sarà ancora di stampo invernale con clima freddo da Nord a Sud, specie nella prima parte. Tra martedì e mercoledì attesa anche una modesta perturbazione, che potrebbe portare deboli nevicate a quote molto basse sia sulla centrali tirreniche che al Sud. Nei giorni a seguire l’alta pressione tenterà di tornare sull’Italia ma lo farà in modo solo graduale, con clima che si manterrà invernale. La prognosi però resta ancora molto incerta, soprattutto sulla perturbazione di martedì; seguiranno importanti aggiornamenti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.