BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Inter come l’Everest: Atalanta, oggi in campo in cerca dell’impresa video

Più informazioni su

Un’Atalanta colpita al cuore dalle quattro sconfitte consecutive, affronta la prima gara del girone di ritorno con una salita che pare simile a quella sull’Everest: all’Atleti Azzurri d’Italia, in un insolito anticipo del sabato alle 15, arriva infatti la seconda della classe: l’Inter di Mancini.

Marten de Roon

La squadra del presidente Thoir è reduce dall’inaspettata sconfitta casalinga patita ad opera del Sassuolo nei minuti di recupero che le è costata la vetta della classifica. Logico ed evidente che gli uomini del Mancio non possano permettersi un’altra battuta d’arresto, che potrebbe significare finire a 5 punti dal Napoli anche se la squadra di Sarri, a sua volta, ospiterà lo stesso Sassuolo.

La Dea, dal canto suo, deve necessariamente ricominciare a fare punti: il Genoa, quart’ultimo, è a soli 5 punti e dover giocare tutto il girone di ritorno con l’affanno sarebbe davvero un peccato dopo che, fino a solo un mese fa, le prime della classifica sembravano quasi nel mirino.

Edy Reja

Tutto questo avviene, tra l’altro, in una fase della stagione caratterizzata dal mercato di riparazione con tutti i problemi che questo può comportare: giocatori che se ne vanno, altri che arrivano, altri il cui rendimento in campo può essere destabilizzato dalle voci di corridoio che li vorrebbero già con un’altra casacca.

In tutto questo tourbillon di incertezze, una certezza però c’è: l’Atalanta ha trovato il sostituto di Maxi ed è un nome altisonante. L’uomo è Alessandro Diamanti, che non ha avuto fortuna dal prestito inglese al Watford e che i dirigenti nerazzurri hanno ingaggiato fino al termine della stagione. Sinceramente non conosco i motivi per i quali il fantasista pratese fosse stato messo in disparte dalla squadra che milita nella Premier League, ma, pur non essendo più un ragazzino (32 primavere), è un giocatore di grande classe.

Alino è un giocatore che si adatta a mio avviso perfettamente al modulo di Reja (può sostituire Maxi ma anche, se necessario, fare il trequartista) e, tra le altre cose, ha anche grandissime capacità balistiche: l’Atalanta ritroverebbe così finalmente un uomo capace di calciare le punizioni, aspetto da non sottovalutare visto che dopo Doni nessun altro ha più fornito garanzie in tal senso.

diamanti

Il recentissimo ingaggio dell’ex giocatore dell’Albinoleffe rende però molto improbabile la sua presenza nell’undici iniziale, quindi partirà dalla panchina. Ma Diamanti è tornato in Italia con l’intento non celato di riconquistare la Nazionale (ed i prossimi Europei) e credo potrà essere davvero un giocatore importante in questa seconda parte della stagione.

Venendo ai precedenti, le due squadre nerazzurre si sono affrontate a Bergamo ben 54 volte. Nel computo totale, i meneghini sono avanti con 22 vittorie e 19 pareggi rimediati, mentre i bergamaschi hanno ottenuto soltanto 13 vittorie. Sono in totale 90 i gol realizzati dall’Inter nei precedenti incontri disputati, rispetto alle 59  esultanze dei padroni di casa.

Nello scorso campionato i milanesi espugnarono Bergamo, quando le reti di Shaqiri, Guarin (doppietta) e Palacio stesero gli uomini di Colantuono per 4-1. Fu “l’inizio della fine” del tecnico di Anzio sulla panchina orobica, che avrebbe lasciato due settimane più tardi dopo il ko interno con la Samp.

Nella gara d’andata disputata a San Siro, prima giornata di campionato, l’Inter vinse immeritatamente per 1-0 contro una Dea ridotta in dieci dall’espulsione di Carmona. Di Jovetic (subentrato a Icardi) al terzo minuto di recupero la rete interista, complice una dormita della difesa atalantina dopo una rimessa laterale.

L’unico ex della partita, se si può definire tale, è Gaetano Monachello che è cresciuto nelle giovanili della squadra del Biscione giocandovi dal 2004 al 2012.

L’Atalanta In difesa ha recuperato sia Raimondi che Dramè, anche se solo il secondo dovrebbe partire titolare, mentre per l’altra fascia l’allenatore deciderà all’ultimo se impiegare Conti, Masiello o Bellini. Al centro della difesa, complice l’indisponibilità di Paletta per un infortunio muscolare, sembrano scontate le presenze di Toloi (il migliore a mio avviso contro il Genoa) e Cherubin.

Rafael Toloi

Mister Reja torna fortunatamente a disporre di De Roon, che ha scontato la squalifica, per cui l’olandese andrà a sistemarsi in cabina di regia. Da valutare, sempre a centrocampo, le condizioni di Grassi che è stato colpito da una dolorosa colica renale, non dovesse farcela (come pare probabile) giocherebbe Cigarini, mentre il terzo posto dovrebbe essere occupato da Kurtic. In avanti non è ancora pronto al rientro Pinilla, per cui il tridente si dovrebbe comporre con Gomez e D’Alessandro sulle fasce e Denis al centro, anche se Diamanti potrà certamente subentrare a gara iniziata.

In casa interista, fuori lo squalificato Felipe Melo, in mediana è certo del posto Medel. Mister Mancini appare orientato a schierare nuovamente il 4-3-3. L’undici iniziale potrebbe quindi essere così composto: Handanovic, D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Telles, Kondogbia, Medel, Brozovic, Ljajic, Icardi e Perisic. In risalita peraltro le quotazioni di Montoya, Guarin e Jovetic per un posto dal primo minuto.

La partita è pertanto decisamente importante per entrambe le squadre e lo dimostra il fatto che il direttore di gara designato è senza ombra di dubbio il miglior arbitro del mondo, ossia Nicola Rizzoli.

Il momento è difficile, ma la Dea è sempre stata capace di grandi imprese: e se oggi fosse una di quelle volte?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.