BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il bicchiere mezzo pieno di Reja: “Dovevamo ritrovarci, bene così”

Il tecnico goriziano dopo il pari con l'Inter: "Meritavamo di più, ma possiamo farci andare bene anche questo punto. Stendardo? Una situazione così la risolviamo nello spogliatoio"

Più informazioni su

Edy Reja sorride. La sua Atalanta ha finalmente smosso una classifica che restava ferma da settimane, da quel 3-0 al Palermo ormai diventato un ricordo lontano. Per questo il tecnico goriziano guarda il bicchiere mezzo pieno dopo il pareggio rimediato contro l’Inter: “Questo punto – ha commentato – ci fa molto bene a livello mentale perché arrivavamo da quattro risultati negativi. Abbiamo ritrovato brillantezza e qualità, e questo è un aspetto fondamentale”.

“Meritavamo miglior sorte, questo è sicuro. Complimenti ad Handanovic – ha dichiarato sorridendo Reja -che ha compiuto delle parate straordinarie. Gli ho chiesto come abbia fatto. Ma va bene così, anche perché nel finale ce la siamo vista brutta quando Palacio ha avuto tra i piedi la palla del 2-1″.

“Se avessimo giocato così le ultime quattro partite non le avremmo perse. Oggi – ha continuato il tecnico goriziano – contava soprattutto la prestazione, e sono contento che sia arrivata. Non era facile, perché dopo quattro sconfitte consecutive incontrare una big come l’Inter poteva sembrare una sfida impossibile”.

Il mercato: “La squadra sta cambiando, è vero, ma non troppo: la cessione di Maxi – ha spiegato Reja – ha portato all’arrivo di Diamanti, un giocatore che ha un altro fisico ma anche delle caratteristiche molto simili. Questo avvicendamento di fatto cambia la nostra fisionomia, ma non il nostro gioco, anche se mi permette di trovare altre soluzioni”. 

Infine, una battuta su quello che è diventato il caso del giorno: “Stendardo? Di solito queste situazione vengono risolte nello spogliatoio, e lì devono restare – ha commentato il tecnico nerazzurro -. Non credo sia il caso di parlarne al di fuori. Non posso comunque nascondere che si tratti di una cosa spiacevole”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.