BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Bergamo nuova organizzazione dei seggi elettorali, risparmio di 50 mila euro

Il Comune di Bergamo ha applicato i consigli contenuti in un ordine del giorno approvato nel 2013 e presentato dal consigliere del Patto civico Simone Paganoni.

Meno seggi elettorali, più soldi risparmiati per le casse di Palafrizzoni e dello Stato. Il Comune di Bergamo ha applicato i consigli contenuti in un ordine del giorno approvato nel 2013 e presentato dal consigliere del Patto civico Simone Paganoni.

I seggi passeranno da 109 a 103: “saltano” la scuola media Savoia (parte dei seggi trasferiti nelle scuole Scuri), la scuola elementare Rodari e la Muzio di Colognola. “Paganoni aveva presentato un ordine del giorno per riordinare i seggi elettorali della città – spiega l’assessore Giacomo Angeloni -, è la traccia che abbiamo seguito anche sulla scorta del calo demografico degli aventi diritto registrato negli ultimi anni. La nuova organizzazione permette un risparmio. Il nuovo disegno è stato comunicato alla prefettura e trasmetto a tutti gli uffici del ministero dell’Interno. Grazie al mantenimento di alcune scuole aperte nel periodo elettorale faremo un piacere enorme ai genitori”.

Soddisfatto il promotore dell’iniziativa. “Questo documento parte dell’idea di cercare di ridisegnare la mappa delle sedi elettorali soprattutto per un’esigenza delle famiglie – spiega Paganoni -. In questo modo c’è la possibilità di risparmiare risorse pubbliche. Sui 700 mila euro risparmieremo, ad ogni elezione, circa 50 mila euro tra scrutatori, presidente e forze dell’ordine”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.