BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ragazzi, muoviamoci, anche a scuola: l’Imiberg ci prova con Sportiamo

Let's move. Ragazzi, muoviamoci. Questo l'obiettivo della nuova proposta educativa presentata dalle Scuole Imiberg, in collaborazione con la Wellness Foundation e il Gruppo ospedaliero San Donato Foundation.

Più informazioni su

Let’s move. Ragazzi, muoviamoci. Questo l’obiettivo della nuova proposta educativa presentata dalle Scuole Imiberg, in collaborazione con la Wellness Foundation e il Gruppo ospedaliero San Donato Foundation.

“Vogliamo proporre una didattica diversa, che non consideri solo il linguaggio della testa ma abbia presente la persona anche nella sua dimensione corporea”. Così Ettore Ongis, amministratore unico Imiberg, commenta la nascita di Sportiamo.

E prosegue: “Abbiamo notato che i nostri ragazzi sono spesso pigri, si alimentano male e hanno un livello di ansia e stress che cresce in maniera preoccupante. Lo sport e la scuola tradizionalmente sono stati sempre visti in antitesi, ma adesso è ora di far dialogare queste due realtà. Sempre più studi dimostrano che lo sport e il movimento favoriscono una corretta crescita e consentono di essere più attivi ed equilibrati”.

La struttura finale del progetto è ancora in fase di sviluppo, ma una prima linea guida prevederebbe un programma di formazione dei docenti, tramite incontri con esterni ed esperti, una campagna di sensibilizzazione dei genitori ed una diversa distribuzione delle ore curricolari.

Nicoletta Galizzi, direttrice didattica della scuola afferma, riferendosi agli studenti della scuola primaria: “Bisogna ripensare l’orario scolastico, alternare il tempo dello studio a quello del gioco libero, per dare più spazio al movimento e lasciarli liberi di esprimere la propria creatività”.

Alcune ore inoltre verranno utilizzate per spiegare ai ragazzi le basi di una corretta alimentazione e della necessità di fare esercizio fisico. Attraverso il progetto “Eat” promosso dal Gruppo ospedaliero San Donato verrà inoltre monitorato lo sviluppo fisico dei ragazzi, in rapporto allo stile di vita più sano promosso dall’amministrazione scolastica.

Il progetto prevede infine la rivisitazione dei pasti offerti dalla mensa, favorendo l’integrazione di cibi salutari.

All’incontro di presentazione ha partecipato presente l’assessore all’istruzione, università, formazione e sport, Loredana Poli, la quale ha riportato come una tale iniziativa vada a d inserirsi all’interno del progetto BeWell, che ha come obiettivo il miglioramento delle abitudini di vita cittadine, candidando bergamo al titolo di prima wellness city italiana. L’assessore ha inoltreannunciato che Sportiamo sarà seguito con particolare interesse da parte dell’amministrazione comunale, interessata alle innovazioni in ambito educativo.

Per chi volesse ulteriori informazioni il 19 gennaio si terrà, alle 21, un convegno alla Sala Oggioni del centro congressi Giovanni XXIII a Bergamo a cui, oltre a Ongis, parteciperanno il responsabile del settore giovanile dell’Atalanta Maurizio Costanzi, il medico igienista del gruppo ospedaliero San Donato Gilda Gastaldi e Luigi Angelini, consigliere di amministrazione di Wellness Foundation.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.