BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Regione ferma gli Euro 3 Diesel: stop da ottobre ad aprile in 37 Comuni

Nuova misura anti-smog della Regione Lombardia che ferma i veicoli Euro 3 Diesel in 209 Comuni compresi nella fascia 1 dell'area critica: il divieto di circolazione, a partire dal 2016, in vigore dal 15 ottobre al 15 aprile.

Stop della Regione Lombardia agli Euro 3 Diesel nei 209 Comuni compresi nella Fascia 1 dell’area critica: a partire dal 2016 ogni anno dal 15 ottobre al 15 aprile scatterà il divieto che in provincia di Bergamo interessa 37 Comuni e oltre 400mila abitanti.

La decisione è stata illustrata martedì pomeriggio dall’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Maria Terzi durante il Tavolo Aria, tavolo permanente di lavoro con funzioni di consultazione istituzionale in materia di qualità dell’aria, a cui partecipano soggetti pubblici e privati facenti parte del sistema degli Enti Locali (Province, Comuni capoluogo, Comuni con più di 40.000 abitanti, Associazioni rappresentative degli Enti locali Anci, Upl e Un-Cem), Associazioni rappresentative del sistema delle imprese (oltre 20 soggetti), Associazioni rappresentative delle parti sociali e altri soggetti pubblici e privati.

“In materia di qualità dell’aria Regione Lombardia è da sempre propensa a puntare su interventi strutturali come quelli finora intrapresi e individuati dal Pria; in particolare, a partire da ottobre del 2016, interverrà un nuovo divieto riguardante i mezzi ancora in circolazione, ma fortemente inquinanti, come i Diesel Euro3, che riguarderà dal 15 ottobre 2016 al 15 aprile 2017, ogni anno, tutti i 209 Comuni compresi nella ‘Fascia 1′”.

La prossima settimana il provvedimento, per la quale Terzi si è detta “molto orgogliosa e che vede come sempre la Lombardia precursore rispetto alle altre Regioni italiane”, passerà in Giunta.

La ‘Fascia 1’, che sarà interessata dal nuovo divieto di circolazione, in vigore dal prossimo 15 ottobre, e ciascun anno nel periodo 15 ottobre-15 aprile, riguarda gli agglomerati, più i capoluoghi, di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova e relativi Comuni di cintura, per un totale di 209 Comuni: esclusa dalla limitazione, per ora, la Fascia 2 che mantiene solamente lo stop fino agli Euro 2 Diesel e che a Bergamo comprende 74 Comuni.
“Stiamo anche proseguendo poi – ha aggiunto l’esponente della Giunta Maroni – tutto il lavoro sulle combustioni delle biomasse legnose, che è un’altra fonte importante di produzione di pm10, ovvero della cattiva qualità dell’aria, e parimenti continuiamo con l’azione di sollecitazione al Governo per quanto riguarda i decreti attuativi dell’accordo del Bacino Padano. In sede tecnica abbiamo raggiunto con tutte le altre Regioni gli accordi, sostanzialmente ora mancano quindi solo i decreti attuativi, in particolare dal Ministero dell’Economia. Questo sarebbe fondamentale al fine di omogenizzare tutti gli interventi a livello di Bacino Padano, quindi Nord Italia”.
“Una regia unica – ha spiegato l’assessore -, assolutamente necessaria, c’è già, con un confronto costante con le altre Regioni; il problema vero è che la regia non può che essere governativa, dei Ministeri coinvolti: dal 2013, anno in cui abbiamo sottoscritto l’accordo, tutto il lavoro preparatorio è stato fatto, ora il prossimo passo spetta ai Ministeri, con l’obiettivo di avvicinarci il più possibile ai limiti posti dalla normativa europea per contenere i superamenti delle pm10 entro i 35 giorni in un anno. E’ un obiettivo difficile, ma, se esaminiamo i dati degli ultimi dieci anni, – ha concluso Terzi – ci stiamo avvicinando, il che significa che le azioni messe finora in campo sono quelle giuste e stanno dando i loro frutti”.

Ecco l’elenco dei 37 Comuni bergamaschi compresi nella Fascia 1 dell’area critica:

Albano Sant’Alessandro

Alzano Lombardo

Arcene

Azzano San Paolo

Bergamo

Boltiere

Brembate

Brusaporto

Canonica d’Adda

Ciserano

Curno

Dalmine

Filago

Gorle

Grassobbio

Lallio

Montello

Mozzo

Nembro

Orio Al Serio

Osio Sopra

Osio Sotto

Pedrengo

Ponte San Pietro

Ponteranica

Pontirolo Nuovo

Ranica

San Paolo D’Argon

Scanzorosciate

Seriate

Stezzano

Torre Boldone

Torre De’ Roveri

Treviglio

Treviolo

Verdellino

Villa Di Serio

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Patrizio

    Se i diesel euro 3 sono troppo inquinanti è giusto fermarli. Siamo sicuri che i suv euro 4 e 5 inquinano meno di qualsiasi euro 3 (es che pesa la metà). Forse sarebbe meglio che ai collaudi periodici viene segnato sul libretto di circolazione quanto inquina e gli STOP vengano fatti in base alle emissioni.