BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, positivo il primo weekend di saldi: +6% sul 2015

Buona partenza per i saldi in provincia di Bergamo dove, in media, si registra una crescita del 6% rispetto a 12 mesi fa. Soddisfatta l'Ascom: "Vediamo una certa fiducia che è tornata tra la gente. Continua la leggera ripresa dei consumi che avevamo intravisto a dicembre".

Più informazioni su

Primo fine settimana di saldi con esito positivo e con un più 6% rispetto allo scorso anno.

“Per questo primo fine settimana di saldi possiamo ritenete positivo l’andamento delle vendite, che in media ha registrato un + 6% rispetto allo scorso anno – afferma Paolo Malvestiti, presidente di Ascom Bergamo -. Continua la leggera ripresa dei consumi che avevamo intravisto a dicembre. La partenza è stata quindi buona”.

I saldi hanno però una durata breve, dopo i primi 10-15 giorni, la corsa alle vendite di fine stagione rallenta o addirittura si ferma, soprattutto perché sia nell’abbigliamento che nelle calzature vanno ad esaurirsi velocemente taglie e numeri.

“Aspettiamo il prossimo fine settimana, in cui le vendite a prezzi scontati dovrebbero ancora reggere bene, ma poi, come succede da alcuni anni i saldi si fermeranno e l’interesse sarà spostato altrove – continua Malvestiti –. Nei negozi dove sono comparsi i primi capi e i primi accessori della stagione primaverile si respira da parte dei clienti una certa curiosità e un certo interesse: sono attratti dai colori pastello delle nuove collezioni”.

La buona partenza nei saldi non è stata omogenea: ci sono negozi, soprattutto in provincia, che registrano una stabilità rispetto allo scorso anno.

“Comunque, quello che di positivo vediamo – conclude Malvestiti – è una certa fiducia che è tornata tra le gente e un desiderio di cambiare, innovare. I bergamaschi rimangono sempre attenti al prezzo e alla qualità, ma sono un po’ più sereni rispetto ai primi mesi del 2015”.

Anche l’ultima analisi sui consumi fatta da Confcommercio indica un graduale rafforzamento della domanda delle famiglie. I dati pubblicati martedì 12 gennaio dall’Ufficio Studi della Confedereazione indicano che, dopo un trimestre di rallentamento, a novembre si è segnalato una crescita dei consumi dello 0,4% rispetto al mese precedente e del 2,2% in confronto allo stesso mese del 2014.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.