BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Isnenghi (Rinasce Bergamo): Forza Italia ha la memoria corta, facciano opposizione seria

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Mirko Isnenghi di Rinasce Bergamo che interviene nel dibattito sul progetto di collegamento ferroviario tra Bergamo e Orio al Serio, attaccando Forza Italia che ora si schiera a favore della cabinovia e chiede di fare un'opposizione seria alla giunta Gori.

Gentile Direttore,

Leggo sul Vostro quotidiano on-line l’intervento del Segretario di Forza Italia Benigni circa il progetto di collegamento ferroviario tra Bergamo e Orio al Serio. Lo stesso dichiara che F.I. é stata sempre dell’idea di una cabinovia con costi decisamente inferiori.

Vorrei ricordare che sempre nella passata amministrazione Tentorio e Ceci spingevano per il progetto ferroviario, lo stesso Tentorio in campagna elettorale sosteneva ancora il progetto ferroviario.
Solo Rinasce Bergamo, con il sottoscritto, reputava realizzabile ed economicamente più realizzabile il progetto della cabinovia.

Sono contento del ripensamento di F.I. ma reputo scorretto affermare che tale idea sia di lunga data, cosa che, a parer mio, è delle ultime ore solo per contraddire l’attuale Sindaco.

Tutti questi comportamenti con manie di grandezza hanno solo fatto sprecare 5 anni alla città di Bergamo, basti pensare alla Caserma Montelungo, allo Stadio, al teatro Donizetti, al vecchio Ospedale ecc. progetti su progetti e conseguenti costi che, mi spiace dirlo ma è la verità, l’attuale Sindaco è riuscito a portare in porto in soli 18 mesi.

Dimenticavo anche la galleria d’arte moderna.

Suggerisco a Benigni di leggere i verbali della passata amministrazione, prima di uscire con affermazioni che stridono con la serietà dei suoi predecessori.
In ogni caso suggerisco anche di cominciare a fare una seria opposizione all’attuale maggioranza, perchè chi si intende di politica trova sicuramente pecche nella gestione di alcuni comparti dell’amministrazione, uno fra tutti il commercio visto che l’attuale Distretto del Commercio è gestito non in conformità allo statuto.

La politica si fa con lo studio, con la memoria storica, con la serietà di interventi e la loro puntualità non raffazzonata solo per attaccare la maggioranza al potere, solo così, forse, l’elettorato tornerà a premiare il centro-destra che è stato proprio punito 18 mesi fa per la sua titubanza e per la sua politica inconcludente.

Mirko Isnenghi per Rinasce Bergamo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Il Conte

    Di certo la politica non si fa disperdendosi in mille rivoli che rappresentano solo se stessi e qualche amico del bar.
    Disorientano il popolo quando si vota, e si disperdono appunto i voti in mille rivoli.
    Meglio non votare, a questo punto