BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’Atalanta fa sul serio per Paloschi, ma il Chievo (per ora) dice no

Il bomber veronese è in cima alla lista dei desideri di Reja ma il club gialloblù non lo vuole ancora liberare: la trattativa è in salita, ma nei prossimi giorni la situazione si potrebbe sbloccare

Per Alberto Paloschi l’Atalanta fa sul serio. Le ultime notizie parlano chiaro, e arrivano direttamente da Verona: il club nerazzurro avrebbe messo sul piatto ai gialloblù un’offerta di 6 milioni di euro più il cartellino di Richmond Boakye o di Guido Marilungo o, in alternativa, 2 milioni di bonus legati al rendimento dell’attaccante.

Offerta che, secondo gli esperti di calciomercato di Sky, sarebbe stata rispedita al mittente. Per ora.

La dirigenza del Chievo, infatti, al momento non si vorrebbe privare del suo bomber (7 gol e un assist in 18 partite in questa prima metà di campionato), visto anche l’infortunio rimediato domenica contro la Roma da Meggiorini che lascerà il reparto avanzato di Maran in emergenza.

Alberto Paloschi

L’impressione, comunque, è che il mercato delle punte si debba ancora sbloccare: non è da escludere che il Chievo possa muoversi nei prossimi giorni in  cerca di un sostituto di Paloschi, così da liberare il centravanti al miglior offerente (sul bomber ex Parma e Milan ci sono anche Sassuolo, Swansea e Bournemouth), partendo da una cifra non al di sotto degli 8 milioni di euro.

L’Atalanta, dal canto suo, ha già fatto sapere che non intende partecipare ad aste.

La prossima settimana Sartori, che conosce l’ambiente Chievo molto bene, tornerà all’assalto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.