BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

iPhone e il super brevetto contro l’acqua, Lenovo pensiona Motorola

Tutte le principali notizie dal mondo della tecnologia nell'appuntamento di venerdì 8 gennaio con il nostro Luca Viscardi: il marchio Motorola soppiantato da Lenovo, Apple e il brevetto che permette ad iPhone di risolvere da solo i problemi con l'acqua, i dati finanziari di Samsung e Htc.

Dopo le feste torna puntuale l’appuntamento con Luca Viscardi e le daily news hi tech di Mister Gadget: le novità principali di venerdì 8 gennaio riguardano Motorola, iPhone, Samsung e Htc.

iphone

Ma andiamo con ordine.

Lenovo ha deciso di abbandonare il marchio Motorola che non verrà più utilizzato: questo non vuol dire che scomparirà anche il logo e che non verrà tenuto il nome Moto nei prodotti ma che tutte le prossime uscite verranno commercializzate con il brand Lenovo sopra. Lenovo che ha annunciato che insieme a Gogle preparerà il primo smartphone del project Tango con “superpoteri” per la fotocamera: una squadra extralarge di sviluppatori è già al lavoro per progettarlo.

Iphone ha presentato un brevetto nelle ultime ore secondo cui il telefono sarebbe in grado di curarsi da solo una volta che viene colpito dall’acqua: proteggerebbe le parti più delicate dalle infiltrazioni dagli altoparlanti. Vedremo se Apple riuscirà davvero a metterlo in pratica.

Samsung ha fatto sapere che migliorano le cose dal punto di vista finanziario: +15% rispetto al 2014, siamo ancora a -7% rispetto al 2013 ma piano piano il progetto di rientro si sta concretizzando. Non vanno altrettanto bene le cose per Htc che nei dati di fine anno registra una perdita del 35% delle vendite, non benissimo se si considera che già non partiva da dati esaltanti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.