BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Hashish, marijuana e cocaina da Bergamo per la movida ligure: gli ordini via mail

Fulcro dell'organizzazione un disoccupato bergamasco di 48 anni, che gestiva le operazioni nonostante fosse già ai domiciliari. Ora è finito in carcere

Ordini via mail e pagamenti anticipati con bonifici su carta Poste Pay, con consegne fatte nel giro di pochi giorni. Potrebbe sembrare un normalissimo acquisto online, invece si trattava di un vero e proprio mercato di stupefacenti che, comprati a Bergamo in settimana, arrivavano a Imperia nel weekend per essere rivenduti durante la movida della Riviera ligure.

Sono alcuni particolari dell’operazione “Go fast” condotta dai carabinieri tra Imperia e Bergamo e che ha portato anche al sequestro complessivo di 500 grammi di hashish e marijuana e 50 grammi di cocaina.

Complessivamente le persone indagate sono venti.

Due sono state arrestate in flagranza di reato, per sei sono state emesse misure restrittive, le altre sono state denunciate: le accuse sono detenzione e spaccio di stupefacenti.

Cinque misure sono state eseguite, il destinatario della sesta è ricercato. Tre le misure restrittive eseguite in provincia di Imperia (obbligo di dimora), due in quella di Bergamo (uno è finito ai domiciliari e un altro in carcere). Ventuno, in totale, le perquisizioni.

La droga veniva acquistata nel bergamasco per essere rivenduta il fine settimana nella movida della Riviera ligure di Ponente e anche in party privati: tra i clienti, oltre ad alcuni minorenni, imprenditori e persone in vista nell’imperiese. Fulcro dell’organizzazione un disoccupato bergamasco di 48 anni, N.R., che gestiva le operazioni nonostante fosse già ai domiciliari (ora è finito in carcere).

Ogni settimana l’organizzazione riceveva “ordini” per circa 5000 euro per 50-100 grammi di cocaina e 400 di hashish.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.